Browsing "Iniziative"

CaT Sogni e Desideri: V tappa “3 Desideri nel cuore””

Cara Lilli,

sono tornata oggi a casa dal mare e, prima ancora di ragguagliarti su come è andata la vacanza (aspetta solo un giorno o due) non voglio far passare altro tempo per recuperare la quinta tappa della bellissima Caccia al Tesoro 2011 di Mamma Felice che ho saltato lunedì scorso proprio perchè ero fuori.

Stavolta ci viene chiesto di continuare il nostro personale percorso verso la felicità facendo un passo avanti importante, guardando bene dentro di noi, per… 

<<…identificare 3 desideri del cuore. I 3 desideri più importanti che vorremmo esprimere finalmente ad alta voce.I 3 obiettivi principali che abbiamo per la nostra vita. I 3 desideri che vogliamo far avverare con tutto il nostro cuore….>>

Ebbene, Lilli, ti dirò che trovo questa tappa più difficile delle altre….questa si che è dura! Esprimere ad alta voce, cioè qui, pubblicamente, non soltanto un desiderio importante e vitale per me, ma addirittura tre, è una prova di vero “coraggio”.

Ci sono cose che si tengono nel cuore e lì restano, perchè la vita a volte ci sembra troppo ostile e perchè ci sembra che rivelarle a tutti, anche se probabilmente le persone che ci conoscono bene già le sapranno o quanto meno le potrebbero immaginare… rivelarle a tutti, dicevo, ci sembra come un modo di sciuparle, di rendere quei desideri ancora più irrangiungibili. Ma non è così: tacendo ci illudiamo di fare la cosa giusta, mentre è come se negassimo a noi stessi la realtà e così facendo neghiamo ai nostri desideri la possibilità di realizzarsi.

Quindi, Lilli, stasera sono qui per dire (scrivere, pardon!) a voce alta (magari in grassetto) 3 desideri che nel mio cuore sono attualmente davanti a tutti gli altri, così da renderli “reali”, dar loro corpo…

Desidero con tutto il cuore…

1) la salute per la mia bambina, che ha problemi di cui non amo parlare (ed infatti, qui sul blog non l’ho mai fatto) non per vergogna, te lo giuro! ma per non affliggere la gente… problemi che non ne mettono in pericolo la vita (ringraziando Dio) ma ne compromettono abbastanza seriamente l’esitenza, minando le basi per un futuro “normale” per lei;

2) tornare tra un pò, quando le vicende di varia natura della mia famiglia me lo consentiranno, a dedicarmi al volontariato con costanza, con responsabilità, come ho già fatto per anni da ragazza e giovane donna… magari a tempo pieno, cioè come se fosse un lavoro (se riusciremo ancora tra qualche anno a farci bastare come oggi il solo stipendio di mio marito);

3) continuare a scrivere racconti, magari anche altri romanzi oltre a quello che ho già scritto anni fa, e vederli un giorno pubblicati… non tanto per il ritorno economico che ne potrebbe derivare, quanto davvero per la soddisfazione pura e semplice di sapere che c’è chi ha letto ciò che ho scritto io, ciò che la mia mente e il mio cuore hanno “partorito”.

Ecco qui. L’ho fatto: ho gridato i miei “3 desideri nel cuore“. Naturalmente ce ne sono altri molto importanti, riguardanti la felicità della mia famiglia innanzitutto, ma questi sono quelli che mi premono di più adesso, anche in funzione di una realizzazione personale.

Non chiedermi altre spiegazioni adesso, Lilli. Prendi semplicemente atto di queste cose e spera con me che io sia in grado di perseguire questi desideri, operando concretamente e, perchè no, anche con gioia, per esserein tema con questa caccia al tesoro 🙂

Lug 27, 2011 - Iniziative, libri e fumetti    10 Comments

Ebook e solidarietà: Dona con un libro

Cara Lilli,

oggi voglio parlarti di una cosa di cui sono venuta a conoscenza tramite il blog di Mammadifretta: è un progetto molto interessante portato avanti da “Dona con un Libro”, che si propone di dare spazio ai giovani o nuovi scrittori per esprimere il loro talento, pubblicando i loro lavori in formato digitale a vantaggiosissime condizioni e destinando una parte della vendita degli ebooks e dei contributi degli sponsor alle ONLUS e a Progetti Sociali.

L’accoppiata cultura-solidarietà mi sembra davvero bellissima e vincente, tu che dici Lilli?

Chi vuole può trovare informazioni sul sito di Dona con un Libro.

 

PS: dimenticavo di dirti, Lilli, che l’editore di Dona con un Libro, Luca Mondini, ha voluto farmi il dono di inserire tra i loro link consigliati quello del mio blog, dopo avermi conosciuto grazie ad una mail che gli ho scritto per avere maggiori informazioni sul progetto 🙂 E’ stata una bellissima sorpresa per me e lo ringrazio pubblicamente!

Lug 25, 2011 - Iniziative, pensieri sparsi    8 Comments

CaT Sogni e Desideri: IV tappa “Le 100 cose che amo”

Cara Lilli,

ecco la quarta tappa della Caccia al Tesoro 2011, Sogni e Desideri di Mamma Felice e stavolta il tema è: “LE 100 COSE CHE AMO“.

Per citare proprio Mamma Felice:

<<La tappa di oggi consiste proprio in questo: aprire un documento, una pagina, un post… dove iniziare l’elenco delle 100 cose che più amate al mondo. Una lista in divenire, una lista che non completerete oggi, nè questa settimana, ma con il tempo. Ma almeno iniziatela, e almeno scrivete le prime 10 cose importanti che amate, che non dovete dimenticare, che vi aiutano nel percorso verso la felicità.>>

E così eccomi qui, pronta a stilare la mia lista, Lilli!

Per ora scriverò le prime 10 cose che mi vengono in mente e poi aprirò una pagina speciale qui sul blog per continuare l’elenco.

Viaaaaaaaa! Io amo…amo…

1) Mio marito, ossia il compagno della mia vita, così diverso da me sotto tanti aspetti e così meravigliosamente complementare.

2) I miei figli, entrambi in egual misura (o meglio: senza misura, sconfinatamente!) ma in modo differente, per la loro unicità e irripetibilità.

3) Scrivere, cosa che mi avvicina tantissimo al mio papà e a mio fratello, autori di parecchi scritti di vario genere.

4) Leggere, passione trasmessami da entrambi i miei genitori.

5) Cantare…in casa, in auto, da sola, in compagnia…

6) Chiacchierare, di persona ma anche al telefono.

7) I pranzi di famiglia, quelli in cui c’è confusione, in cui ci si siede anche su uno sgabellino in un angolo del tavolo perchè le sedie non bastano mai e in cui ogni anno che passa c’è qualche nuovo arrivo (neonati, fidanzati ecc.).

8) La pizza margherita….a patto che sia fatta a norma di legge, ossia da un vero pizzaiolo napoletano o quanto meno di scuola napoletana!

9) Vestire in jeans e t-shirt o maglioni, a seconda della stagione, e con scarpe rigorosamente senza tacco.

10) Il mio blog, che è un pò un’appendice di me stessa oramai e che mi ha permesso di conoscere, almeno virtualmente, tante persone speciali.

….e poi…e poi…CONTINUA QUI…  

Lug 18, 2011 - Iniziative, pensieri sparsi    12 Comments

CaT Sogni e desideri – III tappa “La felicità è un’avventura da vivere insieme”

Cara Lilli,

con questo post partecipo alla terza tappa della Caccia al Tesoro (CaT) di Mamma Felice: oggi, per raggiungere la mèta finale, si parla di come la felicità sia un sentimento che necessita di essere condiviso, perchè, se è vero che ognuno di noi ha diritto a starsene un pò in pace e magari in solitudine per fare qualcosa che ci soddisfi e quindi ha diritto ad essere un tantino “egoista”, è pur vero che da soli la vera felicità non la si potrà mai sperimentare, perchè, come dice esplicitamente il titolo della tappa di oggi, “La felicità è un’avventura da vivere insieme” 🙂

Mamma Felice ci chiede, dunque, una cosa:

<< scrivete la lettera che non avete ancora scritto; fate la telefonata che avete rimandato; dite il ‘ti amo’ che non avete avuto il coraggio di dire, date l’abbraccio che non avete ancora osato dare >>…

Io so che presumibilmente lei intendeva che ci rivolgessimo a persone viventi, con cui quindi possiamo ancora condividere la felicità, ma io “devio” leggermente e mi rivolgo con poche righe ad una persona che da 1 anno e 8 mesi non c’è più ma che ha fatto parte della mia felicità e sono sicura ne fa parte anche adesso e ne farà parte anche in futuro…lì…nel mio cuore…insieme alla mia mamma….

<< Carissimo papà,

questa è la seconda lettera che ti scrivo in tutta la mia vita. La prima la scrissi quando avevo 9 anni, tornando dalle vacanze Pasquali trascorse in Toscana tutti insieme, ricordi? Ma ero solo una bambina e, per quanto ti volessi bene e per quanto fossi contenta di quel viaggio, avevo vissuto ancora così poco ed ero ancora così poco cosciente di cosa volesse dire essere veramente felici e soprattutto condividere la felicità…

Molto tempo dopo, non più bambina ma giovane donna, avrei voluto riscriverti ma non l’ho mai fatto perchè era subentrato un “pudore” che i fanciulli non hanno, dovuto anche al tuo carattere mite, introverso, poco espansivo che non facilitava la comunicazione con i tuoi figli.

Oggi voglio invece dedicarti queste righe per dirti che anche da adulta ti ho sempre voluto bene, che ti ho sempre stimato per la tua onestà, rettitudine,  intelligenza  e per il tuo grande spirito di sacrificio e che ho sempre saputo che tu mi hai voluto un bene immenso, dimostrato con i fatti più che con le parole e le coccole.

Ti ringrazio per tutto ciò che hai fatto per me e in particolare ti ringrazio per avermi dato una grande lezione di vera condivisione della felicità il giorno in cui, nel lontano febbraio del 2000, ti dissi personalmente (e non tramite mamma, come accadeva di solito per le cose delicate e importanti) che mi ero fidanzata con quel ragazzo che avevate conosciuto nei mesi precedenti, il giorno del mio 26° compleanno e alla tombolata di Natale (e che sei anni dopo sarebbe diventato mio marito).

Tu eri sulla ciclette e facevi i tuoi esercizi per la circolazione, ascoltando come sempre musica classica e leggendo un giornale: mi aspettavo un commento preoccupato o sorpreso o comunque non espressamente entusiasta, venendo io dalla cucina dove cinque minuti prima avevo dato la stessa notizia a mamma e lei mi aveva subito detto che si, andava bene, ma che mi pregava di stare attenta, perchè non ero più una ragazzina e perciò le cose andavano fatte seriamente, e di valutare bene tutto con calma per non restare delusa e non commettere errori (mamma era sensibile ma anche estremamente razionale).

E invece…tu, sensibile nel profondo, dal cuore semplice, alzasti gli occhi dal giornale e senza smettere di pedalare mi chiedesti: “Tu sei felice?” Risposi convinta: “Si!” e tu: “Allora sono felice anche io! e mi sorridesti con la tenerezza che solo un padre amorevole può esprimere.

Ciò che non seppi dirti quel giorno, te lo scrivo oggi: Grazie, papà mio!>>

 

Lug 12, 2011 - Iniziative, pensieri sparsi    3 Comments

CaT SOGNI E DESIDERI- II tappa “Il tempo della felicità”

Cara Lilli,

riecco l’iniziativa bellissima di MammaFelice, la Caccia al Tesoro 2011, Sogni e Desideri, che coinvolge tutti i partecipanti nella ricerca della propria felicità, ed io scrivo il mio post per partecipare alla seconda tappa, intitolata: “Il Tempo della Felicità”.

Interessante davvero….Mamma Felice ci chiede di riflettere su alcune cose e porci delle domande:

“Cosa vorreste fare? Per cosa vi manca il tempo? Come vorreste spenderlo?
E soprattutto, volete trovarne almeno un pochino per dedicarlo a voi stesse?”

Bisogna completare queste 2 frasi: DESIDERO IL TEMPO DI… e TROVO IL TEMPO DI…

Acciderbola!  Innanzitutto un elenco di cose che vorrei avere il tempo di fare…vediamo…

  • Desidero il tempo di… leggere un buon libro tutto in una notte come ho fatto tante volte nella mia “vita precedente” (ossia prima di non dormire più per altri motivi….i 2 pargoli!!!)
  • Desidero il tempo di… vedere un film con mio marito tutto in una sera e non a tappe (quando ci va bene!) o meglio ancora andare al cinema con lui (cosa che non facciamo da un secolo!)
  • Desidero il tempo di… andare a tovare qualche amica ad Avellino (che a volte sembra distante anni luce da dove vivo, nonostante siano solo 40 km!)
  • Desidero il tempo di… restare a letto col mio amore a coccolarci fino a tarda mattinata almeno una domenica ogni tanto
  • Desidero il tempo di… scrivere ancora qualche racconto e perchè no anche un secondo romanzo, invece di stare a rileggere ogni tanto quelli che ho scritto anni fa

 Mamma mia quante cose non riesco a fare e invece vorrei! ma in compenso…

  • Trovo il tempo di… leggere comunque qualche bel libro, anche se un pò alla volta
  • Trovo il tempo di… preparare dei dolci e dei rustici, assecondando il mio interesse per la cucina nato negli ultimi anni
  • Trovo il tempo di… fare qualche telefonata visto che mi sposto poco
  • Trovo il tempo di… cantare qualche canzone che non sia per bambini, magari mentre faccio le pulizie di casa così mi alleggerisco il lavoro
  • Trovo il tempo di… perdermi tra le braccia del mio amore, anche se molto meno di quanto vorrei
  • Trovo il tempo di… gestire il mio blogghino, cosa a cui ora non rinuncerei mai, tanto è diventato un mio spazio vitale, e visitare i blogghini che mi piacciono…

 

Beh…il tempo per ciò che si desidera, che ci rede felici e un pò spensierati, almeno ogni tanto va trovato, Lilli, ne sono consapevole.

Come hai letto riesco a trovare il tempo per alcune cose, quindi perchè non provare anche con le altre? “Volere è potere” si dice… In definitiva io credo sia vero, entro i limiti umani, è ovvio!!

E più che mai oggi, riflettendo su questa seconda tappa della CaT, io ho deciso di volerlo 🙂

 

Pagine:«1234567»