Apr 16, 2012 - Figli    27 Comments

Monella…matematica!

Cara Lilli,

lo avresti mai detto tu all’inizio di questo 2012 che a metà aprile ti avrei scritto che la monella non solo aggiunge man mano nuove parole al suo vocabolario (anche se la pronunzia non è sempre corretta, ma poco importa!) ma addirittura conta da sola  fino a 100 ad alta voce? E ti dirò di più, se non la fermi va pure avanti! Mia cognata, ad esempio, che le ha tenuto compagnia per un paio d’ore mi ha detto che è arrivata a 150 e ha smesso giusto perchè si era scocciata e voleva colorare.

Dovresti vederla: a volte conta sulle dita delle manine e quando arriva al termine di ogni decina richiude i pugnetti e ricomincia dal pollice della mano sinistra 🙂

Che abbia un futuro da matematica, mia figlia? In tal caso avrebbe preso tutto dal papà, analista informatico, perchè se c’è una materia in cui io sono negata è proprio la matematica…lo confesso!!

Io ci scherzo su, Lilli, ma ti assicuro che a me sembra ancora  incredibile se consideri che la monella viene da un mutismo che pareva quasi inscalfibile: a inizio anno a stento balbettava “mamma” e “papà” ed emetteva suoni sensa senso…oggi, dopo tre mesi e poco più, dice tante paroline, tenta di comporre le prime brevi frasi e addirittura conta tranquillamente fino a 100 e oltre.

Se non è un piccolo miracolo questo… 🙂

E’ proprio vero che non si deve mai gettare la spugna! Bisogna lavorare tanto e crederci. Sempre.

Monella…matematica!ultima modifica: 2012-04-16T16:09:29+02:00da maris-73
Reposta per primo quest’articolo

27 Commenti

  • Cara amica mia,
    credo davvero si tratti di un piccolo miracolo, anche se forse è semplicemente accaduto qualcosa, qualche evento che l’abbia fatta sbloccare… chissà, quello che è certo è che sono felicissima davvero!! è incredibile… io sono sempre stata negata per la matematica ed ho pure iniziato a parlare tardi…
    Un BRAVA-BRAVISSIMA alla monella!! magari tra qualche anno potrà aiutarmi con i problemi di contabilità qui al lavoro… :)!
    Un abbraccio forte e vi voglio bene!

    • La logopedista me lo diceva che poteva scatatre quel “qualcosa”…ma che poteva pure non scattare. Meno male che alla fine è andata bene, no?
      Grazie carissima, so che ci vuoi bene e sai che io ne voglio a te!!

      PS: con la penuria di posti di lavoro che c’è, magari se gliene conservi uno tu sarebbe una gran cosa…!!! ehehehe 🙂

  • Ma che bello maris!
    Attenzione perché i matematici sono strani, eh! Il mio prof lo diceva sempre! Ho rischiato di diventarlo anch’io, sai? Da piccina però ero negata, anzi semplicemente non mi piaceva.
    Un abbraccione!

    • Eheheh lo so che i matematici sono un pò strani!
      Grazie per l’abbraccione (che ricambio) e per la tua contentezza davanti al piccolo miracolo della mia monella, Fru!

  • Sai Maris, mi hai fatto venire la nostalgia di quando avevo i miei due figli piccoli.
    Sono certa che la soddisfazione più grande che si possa avere nella vita, siano i figli… amori indissolubili.

    Un abbraccio cara e godili adesso che sono piccoli, poi da grandi magari danno altre soddisfazioni, ma non è la stessa cosa, hanno la loro vita indipendente.

    Ciao!

  • Si assomigliano proprio i nostri monelli, vedrai come andrà avanti veloce! Per Ale i numeri sono stati una specie di copertina di Linus da snocciolare nei momenti di crisi. Adesso la matematica e’ la sua materia preferita. Complimenti Monella!

  • e’ difficile si sa, ma mai perdere la speranza……..

  • ciao Maris,
    con i geni del papà, siamo a posto… Sento che fra non molto scriverà una letterina a Lilli. Abbraccio. robi

  • Ciao! Grazie di essere passata da me..ricambio la visita e sono felice di leggere di tanto entusiasmo e belle conquiste! Complimenti!

  • ciao Maris
    ci sono ancora ed è tutto a posto … a parte le tremila cose da fare in una giornata!!! come sono contenta per la tua piccola monella … è proprio vero i bambini hanno i loro tempi e soprattutto ognuno ha i suoi … io mi sto rendendo conto di tanti sbagli fatti da insegnante adesso che sono nella veste di genitore … un abbraccio Patrizia

  • Wooooooooooooooooooooow….Super!
    La tua monella matematica raggiunge altri traguardi dolce Maris…sono davvero felice per te…ti abbraccio forte forte fortissimo!

  • Quanti progressi e con che ritmo…..
    E’ bello avere queste belle notizie, che oltre ad essere “belle” sono soprattutto rassicuranti.
    Pensa quante cose ha immagazzinate nella sua testolina….ora deve solo tirarle fuori!!!!!
    Dalle un abbraccio forte da parte mia.
    Denise

  • Bene sono contentissima.per la tua monellina…un abbrsccione

  • La speranza, non è fingere che non esistono i problemi, ma è la fiducia di sapere che questi non sono eterni, che le ferite si cureranno e le difficoltà si supereranno. Avere fede è una fonte di forza e rinnovamento nel nostro interno che ci guiderà dall’oscurità verso la luce. Quando l’amore della tua vita non ti ama, quando la chiamata che speri non arriva mai, quando non ottieni il lavoro che desideri, quando non ricevi l’invito che speravi. Il messaggio non è che non lo meriti… il messaggio non è che non sei importante… il messaggio è che tu meriti qualcosa di meglio! Ogni volta che sei deluso, perché non ottieni quello che speri o desideri, non lo vedere come sfortuna, semplicemente pensa che è una tremenda opportunità per qualcosa di molto meglio di quello che speravi. La vita è fatta di milioni di momenti in cui cerchiamo amore, pace, armonia in altri, sopravviviamo giorno per giorno, ma non ci sono momenti più completi di quando scopriamo che la vita, con le sue allegrie e le sue pene, deve essere vissuta giorno per giorno. Sia che viviamo in una villa di 40 stanze, circondati di ricchezza e servi, o lottiamo di mese in mese per pagare l’affitto, abbiamo il potere di essere completamente soddisfatti e vivere una vita con vero significato. Giorno per giorno abbiamo quel potere, godendo ogni momento e credendo in un sogno. Perché ogni giorno è nuovo e possiamo incominciare di nuovo a realizzare tutti i nostri sogni. Dio rinnova continuamente la Sua grazia e questo deve incoraggiarci a vivere sempre come un Suo dono e come una opportunità di conoscere qualcosa in più della sua grazia!”.

    Troppo mieloso, non è da me…
    Pazienza…

    Ciao

  • Cara Maris, quando non ho il tempo per il blog butto un occhio per vedere se ci sono novità, come ho fatto oggi , perché come mamma tifo per te e per voi tutti e sono felice delle novità che sono sempre di più e molto importanti. Un bacino alla monella matematica da parte mia: sta diventando più brava dei suoi coetanei. A te un grande abbraccio: se la molla è scattata dipende anche molto dal contesto famigliare, sei davvero in gamba. Auguri per un percorso finalmente in discesa.

  • @ TUTTI: mille grazie davvero!!! è bellissimo leggere che partecipate alla mia gioia e ai progressi della monella!!!

    @Nonsolomusic: dai, un pò di “miele” ci può stare ogni tanto 😉 a me è piaciuto il brano che hi riportato!

  • Maris! Questo è un piccolo (piccolo???) miracolo! Ed io gioisco insieme a voi per tutti i progressi della tua monella! E’ davvero una conquista e guarda in soli tre mesi quanto il suo miglioramento sia stato visibile e rapido!
    Andrà sempre meglio!
    Vi stringo in un forte abbraccio!

  • Mia cara, vedrai che andrà sempre meglio!!!!
    La monella migliorerà e sicuramente il lavoro che state facendo è meraviglioso e hai trovato anche persone capaci che hanno saputo aiutarti nel modo giusto!!!!
    Altro che piccolo miracolo, quello che sta accadendo è una magia (come direbbe la mia Sara)
    Un abbraccio

    • Che carina Sara!!! Speriamo proorio sempre in meglio, noi ce la stiamo mettendo tutta e la monellina anche si impegna, le terapiste si danno da fare assai….insomma, continuiamo così!

  • a volte faccio fatica ad aprire il tuo blog.. :o(

    Tornando al post volevo dirti che anche la mia ha fatto cosi ….andra sempre meglio ! Pensa che io mi sto ancora chiedendo da chi ha preso! :O))))

    a presto

    • Uffa, chissà perchè non ti si apre il mio blog 🙁
      Comunque grazie, mi fa piacere sentire che c’è chi ha avuto problemi simili e ne è venuto fuori! Anche se per la mia bimba non si tratta solo del linguaggio, il suo disturbo si riflette anche sul comportamento e sulla relazione con gli altri.
      Baci!

  • La tua piccola continuerà a stupirvi con effetti specialissimi… semplicemente perchè è lei ad essere speciale! :-))

    Continuate a starle accanto… Tutto possiamo se c’è chi ci da la forza!!

  • A volte la difficolta’ del relazionarsi tra loro dipende anche da questo…a me è capitato che le dicessero che non giocavano con lei perche’ non la capivano dandole della scema. (i bambini non hanno peli sulla lingua) Questo li fa chiudere in se stessi peggiorando le cose….bisogna favorire gli stimoli e la convivenza con gli altri. Vedrai andra’ bene! :o)

    ti abbraccio

    P.S. a volte si apre e a volte no …forse dipende anche dal fatto che il blog è molto seguito :o)

    • Si, per certi versi è un pò il cane che si morde la coda…un circolo chiuso: non parlo, quindi non giocano con me, quindi mi isolo, quindi non parlo…ecc. Però lei deve fare tutto un percorso riabilitativo (che infatti sta facendo) perchè la diagnosi è di disturbo pervasivo dello sviluppo, che è un disturbo dello stesso ramo dell’autismo. Le basi per un buon recupero ci sono, per fortuna, ma dobbiamo lavorare ancora tanto.
      Ma come tu dici anche io sono certa che andrà bene, me lo sento!!!

Lascia un commento