Feb 26, 2012 - pensieri sparsi    28 Comments

Aggiungi un posto a tavola, anzi due…meglio tre

Cara Lilli,

nel titolo del post mi sono fermata a tre, ma avrei potuto continuare con quattro, cinque, sei…

Vorrai sapere di chi sto parlando immagino! Ebbene, ti ricordi del mio amico pettirosso….vero? Te ne ho parlato anche una seconda volta mostrandoti perfino le sue fotografie, qui.

Da quando ha nevicato tanto da sommergere tutto e tutti diciamo che la nostra famigliola si è allargata, cioè abbiamo “adottato” vari altri piccoli amici oltre al pettirosso di cui sopra 🙂

Sarà stata la mancanza di cibo col freddo intenso, quindi il bisogno urgente di trovare mezzi di sopravvivenza….tutto è cominciato con una coppia di uccellini neri e bianchi che alternandosi al pettirosso hanno preso l’abitudine di passare dal mio terrazzo pieno di neve a beccare briciole di fette biscottate e molliche di pane, per poi proseguire con l’arrivo dopo un pò di giorni anche di un gruppetto di passerotti marroncini screziati di nero (ne ho contati un massimo sei contemporaneamente).

Io ho preso l’abitudine di rifornire il “punto di ristoro” sul mio terrazzo con cibo fresco più volte al giorno, dall’alba fino al tramonto. Loro, i nostri “clienti”, di solito mai tutti insieme, cioè o solo il pettirosso o solo la coppia di uccellini o solo il gruppo più o meno numeroso di passerotti, hanno sempre finito tutto fino all’ultima briciola!!

Adesso con la pioggia dei giorni scorsi e col sole di ieri e di stamane la neve è diminuita tantissimo, restano solo i montoni accumulati ai lati delle strade e nei campi, però l’abitudine di passare da me a fare colazione, pranzo, merenda e cena gli amici volatili non l’hanno persa…quindi il mio “punto di ristoro” continua ad essere in piena attività, Lilli.

La monella adora questa cosa. Io le dico: “Adesso portiamo il mangiare agli uccellini” e mi faccio aiutare a mettere fuori una manciata di briciole e molliche e poi lei, quando li vede arrivare a beccare tutto allegramente, li indica ed esclama: “Pappa!”

🙂

 

Aggiungi un posto a tavola, anzi due…meglio treultima modifica: 2012-02-26T17:08:00+01:00da maris-73
Reposta per primo quest’articolo

28 Commenti

  • :-))
    E’ un po’ quello che accade nel mio giardinetto!! Il miei punti di ristoro sono due: uno sotto un abete bianco, meta privilegiata di un gruppo di passerotti e di mamma e papà tortora, l’altro il mattonato davanti al balcone dove si ritrovano un passerotto e le piccole tortorelle… :-))
    Piccoli gesti..che fano bene al cuore e fanno tornar bambini…
    Ciao Mari, buona domenica e buona nuova settimana.

    • Hai ragione, Verd’anima, sono gesti piccoli ma fanno bene al cuore 🙂 e vedere la mia bimba che gioisce di questa cosa fa tornare piccina anche me!!
      Un abbraccio e buona settimana anche a te!

  • Che cosa bella e tenera, mia carissima, sei davvero adorabile e principalmente sei ungrande esempio per i tuoi due monelli, è da piccoli che si comincia a pensare agli altri, non ti pare ?
    Brava !!!!!!!!!!!!!! Un abbraccio e buona serata con i tuoi bimbi bellissimi e principalmente con il tuo Alfredo …………….

    • Verissimo, si impara da piccoli ad interessarsi ai bisogni degli altri, Elena! Ti ringrazio e ti mando tanti baci, da dividere col tuo caro Gigi 🙂

  • Che bello Maris! Qualche cosa mi dice che proverò anche io a rifornire gli uccellini: in effetti qualche volta li vedo sui miei poggioli ma adesso che fa freddo non ci sono. E poi che spettacolo vedere una bimba che gioisce di un gesto tenero e bello e tornare piccoli con lei. Un abbraccio!

    • Brava Anthea, fai anche tu un bel “punto di ristoro” per uccellini! Forse se noteranno le briciole e le mollichine magari accorreranno 😉
      La monella è felice davvero per questa cosa e fa molta tenerezza in effetti…!!!
      Ciao, a presto!

  • Bellissimo! E’ giusto nel freddo di febbraio aprire anche per i pennuti un punto di ristoro! 😉

    • Certo, ‘povna….sono povere creaturine anche loro, no? E a noi costa così poco…una manciata di bricioline, tutto qui 🙂
      Un bacione, ciao!

  • …tenerezza allo stato puro… Buona settimana a tutti (uccellini compresi) robi

  • quindi hai aperto un ristorante! che bello! i nostri amici uccellini ne saranno felicissimi!
    Baci Baci

  • Che belli che sono 🙂
    questi sono gesti semplici ma bellissimi maris 🙂 sai quanto io adori gli animali e anche questo piccolo gesto per loro è davvero grande..

    un bacione

    ps: mangiano anche le bricioline dei dolci (anzi leggevo essere le più indicate perchè il pane fanno fatica a digerirlo..però non ne sono sicura…in internet di cavolate se ne leggono tante)

    • So che queste cose ti fanno piacere, Chanina 🙂 e ti dirò che speso ho dato anche biscotti sbriciolati, senza sapere queste notizie sulla digeribilità del pane….chi lo sa se è vero, comunque io cercherò di variare le portate del menù, così vado più sul sicuro 😉
      Ciao bella!!

  • Dolcissima!!!
    Io invece ho sul balcone oltre una picola tavola pronta per gli uccellini (ne ho due che passano quasi durante tutto anno) anche una tana di piccolo pipistrello – sono anni che arriva puntualmente ogni primavera e rimane con noi fino ad estate inoltrata… mio figlio lo adora…

    • Ah, cara Ziamame, allora per il fatto dle pipistrello vai d’accordissimo con la nostra Chani, che ha commentato subito prima di te 🙂 lei aiuta sempre i pipistrelli e se ne occupa con suo marito!
      Bene, sei anche tu un’amante delgi animali, dunque!
      Un bacione!

  • Che dolci che sono 🙂
    Anche da me comunque ce ne sono tanti.

    Il bianco Maris e’solo una continuazione

    Un’abbraccio grande grande!

  • ma che tenera che sei!! voglio molte più Maris in tutta italia, in tutto il mondo, in tutto l’universo!! sei meravigliosa…
    ps. e io che pensavo avessi invitato a cena tuo cognato e la sua fidanzata (ho sbagliato il grado di parentela?) e che ti avessero annunciato di aspettare un bimbo!!eheheh…

    • Erika, tesoro, grazie!! Ma tu mi “vizi” con queste parole e mi fai arrossire!!

      PS: non hai sbagliato…ho effettivamente un cognato, fratello di mio marito, che è fidanzato!

  • Ciao Maris!
    Grazie per il sostegno! 🙂
    Qui da me i pettirossi sono spariti insieme alla neve e gli altri ormai hanno il loro solito cibo!
    Volevo dirti poi che quella canzone di Baglioni, “I vecchi”, fa commuovere anche me. La conosco bene, come tutte le canzoni di Baglioni, non perché sono una sua fan, semplicemente perché sono nata e cresciuta in un covo di Baglioni-dipendenti e le sue parole le ho inconsciamente dentro di me, anche se non sempre mi piace. Anzi…
    🙂

    • Non è necessario che mi ringrazi, Fru….ho scritto ciò che penso e sento.
      Io sono cresciuta con Baglioni grazie a mio fratello, a me piace devo dire e in particolare amo il periodo centrale della sua carriera.
      Buonanotte nipotina!

  • Cara Maris, quello che hai fatto è bellissimo e dolcissimo, oltre che istruttivo per i bimbi. Anche noi lo abbiamo fatto. Mi ricorda quando ero bambina e mia mamma faceva quello che facevi tu.
    Unica cosa che ti consiglio è di usare anche semi e frutta, perchè in effetti il pane gonfia nello stomaco degli uccelli e può fare male, oltre a non fornirgli proteine. Almeno questo è quello che so io. 🙂

    • Abbiamo un altro punto che ci avvicina, Tamara, che bello!
      E ti dirò che per la frutta ci avevo già pensato, proverò con un pò di mela magari 🙂
      Un bacione!

  • sei dolcissima maris, il tuo animo nobile si esprime anche in questi piccoli/grandi gesti.
    baci
    terry

    • Terry ti ringrazio di cuore! Sono felice che tu abbia questa opinione di me, spero di meritare le tue parole 🙂

      Ti abbraccio forte!

  • non saprei cosa aggiungere a tutti gli altri commenti…Sei davvero una persona speciale Maris…prima o poi ci incontreremo!
    Un abbraccio

Lascia un commento