Gen 13, 2012 - libri e fumetti    18 Comments

I venerdì del libro (68°): MATCHED

Cara Lilli,

dopo due settimane di “chiusura per ferie” torna la bellissima iniziativa di HomeMadeMamma ed io voglio parlarti di un libro che ho avuto in regalo a Natale da mio fratello e che ho letto durante le Feste: MATCHED – La scelta di Ally Condie. Mi è davvero piaciuto e mi ha coinvolto sempre più pagina dopo pagina.

E’ un romanzo di fantascienza con pennellate di rosa sullo sfondo grigio dell’ambientazione: la storia, infatti, si svolge in un’imprecisata città di un futuro non molto lontano in termini di anni, in cui la Società dirige la vita di tutti gli abitanti del luogo, a partire da ciò che mangiano, dalle uniformi che indossano, dalle attività ricreative, dal lavoro, dagli abbinamenti perfetti tra ragazzi e ragazze per matrimoni perfetti grazie a cui proseguire la specie in modo perfetto…

Tutto è organizzato e diretto dalla Società. Perfino la morte è determinata dalla Società: le malattie sono state debellate, così che al compimento degli 80 anni ogni individuo muore in modo indolore, dopo aver avuto un Banchetto Finale in proprio onore con parenti e amici intimi.

Gli abbinamenti tra futuri sposi avvengono al compimento dei 17 anni ed è proprio dal Banchetto di Abbinamento della protagonista del romanzo, Cassia, che parte la vicenda.

Cassia viene abbinata al suo migliore amico, Xander, un ragazzo intelligente, bello, gentile, leale che sarebbe il sogno di ogni ragazza della città, e ne resta piacevolmente sorpresa. Ma qualcosa turberà questa serenità: sullo schermo del suo portale, quando in solitudine va a visionare la microscheda del suo promesso sposo, le appare per pochi secondi un volto che non è quello di Xander ma di un altro ragazzo che lei conosce, Ky. Cassia è sconcertata: la Società ha commesso un errore? Il suo abbinamento è sbagliato? Cosa è accaduto?

Ky è silenzioso, solitario, diverso dagli altri, ha un passato oscuro. La ragazza non può fare a meno di sentirsi attratta da lui.

Da qui inizia una serie di eventi che porteranno la nostra protagonista a maturare una propria coscienza, a dubitare di tutto ciò in cui le hanno insegnato a credere fino a quel momento, a dover fare delle scelte difficili e rischiose.

La figura apparentemente marginale del nonno paterno che quasi all’inizio del libro compie i fatidici 80 anni, sarà invece il punto di riferimento di Cassia e le donerà qualcosa di fondamentale e allo stesso tempo di pericoloso, qualcosa che va al di là dell’oggetto materiale che la racchiude: le donerà un’emozione,  una memoria, una eco del passato…

In un’atmosfera asettica e tristemente perfetta, la scelta di Cassia sconvolgerà suo malgrado le vite di chi le sta intorno, in un crescendo di passione, senso di ribellione, voglia di libertà.

Un soggetto adatto per un film e infatti credo che lo faranno prima o poi, visto anche il successo che il romanzo ha avuto, tradotto e venduto in tutto il mondo. Spero solo che in tal caso sapranno rendere sullo schermo le emozioni e i messaggi del libro senza distorcerli.

<<Ora che ho trovato il modo di volare, in che direzione percorrere la notte? Le mie ali non sono bianche e non hanno piume; sono fatte di seta verde che vibra al vento e si piega seguendo i miei movimenti: prima un cerchio, poi una linea retta e infine una forma inventata da me. Non mi preoccupa l’oscurità alle mie spalle; e nemmeno il cielo stellato che ho di fronte.>>

 

I venerdì del libro su altri blog 

 

I venerdì del libro (68°): MATCHEDultima modifica: 2012-01-13T19:10:00+01:00da maris-73
Reposta per primo quest’articolo

18 Commenti

  • Aspettavo il tuo suggerimento, cara Maris, perché come sempre trovo un sacco di spunti che sono in linea anche con le mie passioni. Credo proprio che questo Matched mi avrà! 🙂

    • Sono ben felice di darti spunti interessanti nel mio piccolo, cara ?Povna 🙂 detto da un’incallita lettrice come te è un bel complimento, grazie!
      Comunque, tornando a Matched, è davvero un romanzo che ti prende se ami il genere. Non sarà un capolavoro assoluto, ma certamente regala belle emozioni!

  • Ottimo suggerimento. Bella anche la copertina. Ne terrò conto!

    • Concordo, la copertina è molto bella, ha colpito anche me appena ho scartato il regalo 🙂
      A parte ciò, Stefy, tienine conto perchè è un libro che merita.

  • Mi hai decisamente incuriosita. Non solo. Proprio in questo periodo sto leggendo un libro che non rientra esattamente nei miei parametri ma ha comunque la capacità di tenermici incollata la sera, purtroppo, e la mattina sono da buttare. E’ un triller ambientato negli stati arabi… ne parlerò in un venerdì del libro di paola, e ora mi segno questo… mi ricorda quel film con kevin costner… lui era un postino in un mondo devastato da una guerra atomica mi sembra e a cavallo consegnava la posta riallacciando i contatti … non so se lo hai presente, non ricordo il titolo, ma il genere futuristico mi intriga…

    • Aspetto di sapere qualcosa di più su questo triller ambientato negli stati arabi, cara Monica!
      Per il film con Kevin Costner…ho guardato su internet e credo sia “The Postman”: non lo conoscevo, ho letto la trama dopo il tuo richiamo e mi sembra interessante davvero!
      Per Matched, infine, posso dirti che penso ti piacerebbe: se hai occasione leggilo!

  • E dire che io l’avevo sempre snobbato questo romanzo, invece il tuo post mi ha incuriosito. Mi sa che lo leggerò.

    • Oh mamma…spero che ti piacerà allora, non sopporterei di avere sulla coscienza il fatto di averti indotto ad una lettura non piacevole per te…ihihih 🙂
      Scherzi a parte, Yuki, a me è piaciuto. Non è un capolavoro, ma coinvolge e fa riflettere secondo me.
      Ciao!

  • Bellissima copertina…non e’esattamente il mio genere ma mi ha incuriosita sai?
    Ti lascio un abbraccio grande Maris e…….grazie!
    LdC

    • Noto che la copertina colpisce tanto, lo ha scritto anche Stafania in un commento precedente…è vero, Lacrima, è una copertina davvero originale e bella! Il vestito della ragazza richiama il vestito che la protagonista indossa la sera del suo Banchetto di Abbinamento, verde chiaro in seta.
      Un bacione…e non ringraziarmi, sai che penso col cuore ciò che ti scrivo!

  • Ciao, inizierò a leggere “Quasi quasi m innamoro”, ma mi da tanto dello smielato…

    • Ciao! Ho letto una recensione del libro che vuoi leggere tu, Robert, e credo che in effetti come storia sarà abbastanza “rosata”, per usare un neologismo 😉 però dovrebbe avere anche spunti interessanti e divertenti.
      Se lo leggi poi mi fai sapere che ne pensi? Magari potrei prenderlo in consideraione anche io per una futura lettura…

  • Questo me lo segno… anche se ne ho ancora tanti da “smaltire”.
    Buona domenica.

    • Segna segna, Monica:) magari più in là avrai modo di prenderlo e leggerlo e credo che ti piacerà!
      Anche io ho già un gruppo di libri da leggere pronti lì sul comodino…pian piano spero di farcela 😉

  • Mi ricorda molto 1984 di Orwel e Brave New World di Huxley, li hai letti? Ho però l’impressione dalla tua recensione che sia più lieve e abbia un finale meno ingombrante… Terrò presente. Grazie del consiglio di lettura, ciao!

    • Ho letto 1984, l’altro titolo che citi non lo conosco.
      In effetti si, Matched è meno “pesante” e ha un finale abbastanza aperto alla speranza, ha questa venatura rosa, questa storia d’amore in sottofondo che lo rende più lieve, come dici bene tu.
      Ciao, alla prossima!

  • Non sono riuscita a passare settimana scorsa, accidenti cose mi sarei persa. Un altro bel libro di fantascienza e non solo. Mi intriga, Maris, mi intriga

    • Meno male che sei passata in seconda battuta, allora 🙂
      Si, è un libro bello, ti farà passare ore immersa in un mondo futuristico ma anche con risvolti umani che pian piano scioglieranno il cuore e la mente della protagonista…

Lascia un commento