Dic 30, 2011 - Feste e ricorrenze, ricordi    38 Comments

C’è stato un tempo…(memorie di San Silvestro)

Cara Lilli,

c’è stato un tempo, tanto tempo fa, in cui l’attesa per la notte di San Silvestro era speciale. Non era la stessa attesa che c’è oggi in me, non perchè io ora non sia felice di brindare con mio marito e i miei bimbi all’arrivo di un nuovo anno da vivere insieme, ma perchè un tempo era diverso…non è facile spiegarlo a parole.

C’è stato un tempo, tanto tempo fa, in cui il 31 dicembre a casa mia si pranzava presto. Un pranzo frugale a dire il vero, normalmente senza pasta nè carne, quasi sempre con patate all’insalata e uova sode, in attesa del gran cenone a casa di mia zia, la sorella di papà.

C’è stato un tempo, tanto tempo fa, in cui a partire dal dopo pranzo contavo le ore, i minuti, i secondi che sembravano non trascorrere mai, per giungere alle 20 circa, quando si usciva di casa per andare da zia. Alle 20:30 si ascoltava il messaggio di fine anno del Presidente Pertini in TV e poi tutti a tavola! Eravamo tanti: tre famiglie riunite al completo, con adulti, ragazzini e bambini, più le mie nonne e infine la nonna e la zia nubile dei miei cugini.

C’è stato un tempo, tanto tempo fa, in cui si giocava a tombola, a mercante in fiera e a sette e mezzo, sgranocchiando nocciole e frutta secca varia, in attesa della fatidica mezzanotte, quando con la TV accesa (sempre su RAI 1) si seguiva il conto alla rovescia e noi bambini gridavamo come matti lo “ZERO!!!” saltando qua e là e correndo a baciare tutti! C’era il botto del tappo dello spumante, c’era il panettone, c’era il pandoro.

C’è stato un tempo, tanto tempo fa, in cui finalmente, dopo il brindisi arrivava il momento di sparare i fuochi, che poi erano dei semplici “fischi”, che una volta in aria lasciavano una piccola scia luminosa e facevano un tipico sibilo simile ad un fischio, appunto. Sono i soli “botti” che io abbia mai visto comprare da mio padre. E lui e mio zio, magari con l’aiuto di mio fratello e dei miei cugini più grandicelli, li sparavano da un grande balcone (eravamo al 5° piano) posizionando delle bottiglie di birra vuote alla base della ringhiera, rivolte con il collo verso l’esterno, che facevano da “cannoncini” in cui posizionare il lungo stecco di legno dei “fischi”, facendone uscire fuori la “testa” e la miccia. Io, le mamme, le nonne e i cugini più piccoli eravamo tutti dietro ai vetri ad assistere all’operazione. Ricordo le mani sulle orecchie per non sentire gli spari che riecheggiavano tutto intorno, il fumo, quell’odore intenso di zolfo non piacevole in se per sè ma facente parte di un “quadro” che si rinnovava ogni anno e che perciò mi sembrava buonissimo.

C’è stato un tempo, si…ma non tanto tempo fa a pensarci bene…si perchè cosa vuoi che siano, Lilli, 20, 25, anche 30 anni di fronte all’eternità? Nulla….un briciola, un frammento…

C’è stato un tempo, Lilli, in cui un frammento di eternità si è fermato, cristallizzato in un ricordo, anzi in tanti ricordi, legati ognuno ad un particolare diverso o più ancora ad una persona diversa. Alcune di quelle persone non ci sono più…man mano negli anni a seguire sono mancate ad una ad una ma in quel frammento di eternità ci saranno per sempre, Lilli.

Ciao nonna Bianca, ciao nonna Luisa, ciao “nonna” Carmela, ciao zio Orazio, ciao papà mio e infine ciao mammina mia, che per la prima volta mancherai in questo San Silvestro che oramai è alle porte…CIAO A TUTTI VOI, VI VOGLIO SEMPRE BENE E MI MANCATE TANTO!

E a chi passa di qui un augurio speciale per questo fine anno che spero trascorriate in allegria e in compagnia di chi amamte!

C’è stato un tempo…(memorie di San Silvestro)ultima modifica: 2011-12-30T11:30:00+01:00da maris-73
Reposta per primo quest’articolo

38 Commenti

  • mannaggia a te, che mi ha fatto commuovere.
    Hai scritto delle parole bellissime. ricordi della tua esistenza, che come dici tu,rimarranno indelebili.
    Ma si va avanti, e tu potresti sempre re-inventarti una nuova abitudine per ogni sera di san silvestro che verrà. Insieme ai tuoi figli che pian piano cresceranno e porteranno nel cuore queste serate, proprio come stai facendo tu ora.
    E poi,a mezzanotte….tappale ugualmente lo stesso le orecchie…magari il tuo papà, la tua mamma, gli zii e i nonnni si ritroveranno lo stesso ad aspettare il nuova anno insieme, e magari dall’alto lanceranno “i fischi” come erano soliti fare.
    Ti abbraccio amica….e fai in modo di crearne altri di ricordi, in modo che i tuoi figli, un domani, possano pensare quelle stesse bellissime parole che oggi tu hai dedicato a noi.
    Buon anno amica mia!!!!!!

    • Come sei cara, Deni, grazie! Si, hai ragione, dovrò creare nuove tradizioni con la mia famiglia di oggi, con mio marito e soprattutto con i miei figli, che adesso forse non possono gioire del brindisi di mezzanotte perchè troppo piccoli (anche se Raffy ha già 4 anni ancora non resiste in piedi fino a quell’ora!) ma tra un pò sarà diverso e allora mi farò venire in mente qualcosa di carino e divertente da fare tutti insieme…magari con i miei nipoti attuali e anche con quelli futuri (mio cognato ancora non si è sposato).
      Un abbraccio e un caro augurio per il 2012 anche a te e alla tua famiglia stupenda!!!

  • ciao Maris
    che bel post!!! sì i ricordi riempiono i nostri giorni, i tuoi ricordi sono molto simili ai miei … un’attesa del nuovo anno con tante persone attorno e purtroppo tante non ci sono più, ma sono presenti ogni giorno nella nostra vita e i ricordi dei momenti belli trascorsi con loro ci aiutano a superare il dolore di non averli accanto!!!
    Oggi anch’io festeggio l’arrivo del nuovo anno con i miei cari, mio marito e il mio piccolo Federico, ed è una gioia sapere che loro ci sono … un fortissimo abbraccio e auguro di cuore a te e alla tua famiglia un nuovo anno pieno di serenità e di belle sorprese
    Patrizia

    • Ti ringrazio cara Patrizia! I ricordi spesso sono simili quando si tratta di feste e ricorrenze che fanno parte della nostra tradizione, vero? Magari ci sono particolari propri di ogni famiglia, ma in definitiva le nostre memorie nel complesso non cambiano molto, anche perchè io e te abbiamo età di poco differenti.
      Siamo fortunate a fetseggiare oggi con le famiglie che ci siamo create nel frattempo, ricordando sempre con amore le famiglie di origine e chi non c’è più.
      Bacioni e auguri di buon anno anche a te, anzi a voi 🙂

  • Auguri Maris Buon Anno di felicita’e tanti sorrisi accompagnati dai ricordi!!
    Un baci8!!!!

  • BUON 2012 !!!

  • Bellissimo racconto come sempre… Ti lascio un abbraccio e un augurio di un anno sereno con tuo marito e i tuoi bimbi…

    • Sei gentile Iva, mi fa piacere che leggi volentieri ciò che scrivo..è solo la mia vita, fatta di tante piccole cose quotidiane ma anche di tanti ricordi proprio come questi qui di san Silvestrao.
      Un augurio grande grande di buon anno anche a te, al tuo fidanzato e a tutti i tuoi familiari!

  • mi sono sentito come quello stecco di legno, proiettato nei ricordi. Il percorso del mio fischio è stato più lungo per arrivare alla festa di RAI UNO (ancora unico canale TV…..). E quanti pensieri si sono aggiunti, negli anni, in quel magico valico fra l’anno che se ne va e quello che arriva! E domani sera, in un flash, ci sarete anche tutti voi del Blog.
    Buona preparazione di nuovi ricordi per la tua bella famiglia. robi

    • A te, carissimo “stecco di legno”, vanno tanti miei pensieri affettuosi, credimi…e anche io domani sera guarderò ancora e sempre Rai 1 per il conto alla rovescia, quindi sarà un pò come brindare insieme, no?
      Auguri per il nuovo anno a te e tua moglie con affetto!

  • già… era proprio così.
    Poi c’è stata una piccola parentesi e per qualche anno ho festeggiato con gli amici e poi san Silvestro ha cominciato a non piacermi più, desideravo di nuovo pace e aria di casa. Poi sono arrivate le bambine e tutto è tornato a posto.
    Domani sera saremo a casa dei miei e le bambine porteranno i giochi da tavola che hanno ricevuto a Natale, così ricomincerà la tradizione dei giochi e degli sgranocchiamenti 🙂

    Ti auguro gioia e serenità per l’anno nuovo.
    Un abbraccio.

    • Grazie per aver condiviso la tua esperienza personale, Monica:)….sono felice che anche per te tutto sia bello adesso, nella semplicità e nell’intimità familiare con le tue bimbe in prima linea!
      Auguri di felicità 🙂

  • Carissima Maris, ci sono tante cose belle nei tuoi ricordi ma non ti devi rammaricare, devi solo usare quello che questi ricordi ti insegnano per costruirne di nuovi che saranno ancora più belli e ancora più preziosi…
    Un abbraccio e buon 2012!
    cri

    • Naturalmente cara Cri farò in modo di avere nuovi ricordi e che abbiano soprattutto i miei figli…però in cuore serberò sempre questi qui del tempo che fu, proprio come insegnamento come tu dici!
      Tanta felicità e buon anno!

  • Tesoro carissimo, certo on potevo frenare le lacrime leggendoti…………come sempre tocchi il cuore di tutti !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!E’ tutto vero quello che dici, e ogni anno che passa ..ci manca qualcuno……………..è terribile , ma tu sei brava e devi pensare a tuo marito ed ai tuoi angioletti !!!!!!!!!!!!!
    So che questo è proprio un momento molto particolare, ma tu sei in gamba e sarai briosa come sempre………….i tuoi genitori ti saranno vicini e saranno pronti ad applaudirti perchè una ragazza come te non può che essere applaudita tantissimo.
    Io e Gigi con tutto il cuore ti penseremo e faremo silenziosamente tantissimi auguri alla tua bellissima famiglia!!!!!!!!!!!!!!!! Sei SPECIALE e meriti tutto !!!!!!!!!!!!!!!! un abbraccio forte
    elena

    • Cara Elena, anche tu e Gigi sarete certamnete nei miei pensieri stasera, allo scoccare del novo anno perchè spero che sia un anno bellissimo per voi, pieno di salute e gioia!
      Spero anche di vedervi presto e intanto ti ringrazio per le tue dolci parole e per gli auguri!!!
      Tanti bacioni!

  • Ci son stati anni in cui… … …
    Buon Anno Maris e che sia migliore di questo che sta’per concludersi. Che porti a tutti noi una ventata di speranza vera, di cose buone su cui lavorare e di futuro…
    Un’Abbraccio.

  • e io rimango sempre più incantata da quello che scrivi…rapita dalle parole che solo tu sai scrivere così bene!! tantissimi auguri anche a te e alla tua famiglia!! un bacio speciale a te,un bacio a tuo marito, un bacino sul nasino al monello e un bacio con tanto di abbraccio alla monella!!!

  • Tanti tanti tanti auguri anche a te! Che sia un 2012 proprio come lo vuoi tu!
    🙂
    Cin cin!

  • ma come riesci sempre a farmi commuovere????
    Maris ti auguro di cuore un nuovo anno pieno di felicità insieme ai tuoi adorabili bimbi e a tuo marito!
    Un abbraccio stretto stretto!!!

    • Ma come fai tu Roby a trovare sempre belle parole per me?
      Sono felice che tu apprezzi ciò che scrivo, io lo faccio col cuore.
      Ti ho già scritto sul tuo blog gli auguri e ora te li rinnovo per un meraviglioso anno nuovo!!! Tanti baci mia cara amica 🙂

  • Chi non si è soffermato sui ricordi
    almeno per un attimo
    c’è stato un tempo per cose diverse
    c’è stato un attimo di gioia
    e anche uno di dolore
    ecco allora la percezione dell’assenza
    che rannuvola lo sguardo…
    ma tutto questo è vita
    e lo sarà anche domani
    e domani ancora
    qui respiro una serenità consapevole
    allora sorrido
    e ti faccio i miei Auguri Maris…
    per te e i tuoi cari
    che sia un nuovo anno denso di quella serenità

    BriCciole…………………………………………..

    • Sei sempre una poetessa delicata e originale, amica Bricciolina…grazie per le tue parole e per l’augurio, che ricambio con affetto per te e tutti quelli che ami!!

  • tanti auguri cara trascorri questo san silvestro pensando a chi hai perso ma goditi soprattutto chi hai ancora perchè saranno i nuovi anni in cui loro si ricorderanno di te un abbraccio 🙂

  • Per il 2012 Ti auguro 365 aurore di calore pieno di emozioni ed attenzioni. 365 notti pieni d’amore con nel cielo miliardi di stelle ad illuminare il tuo universo. 365 giorni che siano una sequenza di momenti memorabili Dove ogni minuto vissuto, sia come vuoi tu. Buon Anno!

    PLAY ME

    • E’ un augurio bellissimo, forse uno dei più belli che io abbia ricevuto…grazie Play Me! Naturalmente lo ricambio in pieno: che anche per te il 2012 possa essere proprio così come lo hai descritto tu!!

  • Phil: C’è una cosa che voglio dirti. E voglio che ascolti con molta attenzione perché è molto importante. L’uomo che abbiamo appena cacciato da qui…
    Bob: Non direi che abbiamo cacciato qualcuno.
    Phil: L’uomo che è uscito da questa camera un momento fa è un mio carissimo amico. Perché lo conosco ormai da tanto tempo? Beh, ci sono un bel po’ di persone che conosco da un bel pezzo e ad alcune non farei neanche pulire il culo del mio cane. Altre mi sono del tutto indifferenti. Non contano per me. Ma Larry per me conta molto, e la ragione è che posso fidarmi, io so che posso fidarmi. È onesto.
    Bob: È onesto o è solo brutale?
    Phil: È onesto, Bob, e anche brutale, certo, il che a volte fa parte dell’essere onesto. Perché tante persone sono brutali ma non sono oneste. Larry non è uno di quelli, Larry è una persona onesta. Anche tu sei una persona onesta, ne sono convinto, perché radicato profondamente dentro di te c’è qualcosa che combatte per l’onestà. La domanda che è bene che tu ti faccia è se questo qualcosa è presente in tutti gli aspetti della tua vita.
    Bob: Che vorrebbe dire?
    Phil: Vuol dire che il tuo propagandare Gesù, non è diverso da quando Larry o chiunque altro propaganda i lubrificanti. Non ha importanza se cerchi di vendere Gesù, o Buddah, o i diritti civili, o come arricchirsi nel settore immobiliare senza rischiare un soldo. Questo non fa di te un essere umano, semmai fa di te un agente vendite. Se vuoi parlare con qualcuno sinceramente, da essere umano, chiedigli dei suoi figli, scopri quali sono i suoi sogni, solo per saperlo, per nessun altra ragione. Perché appena cerchi di prendere le redini di una conversazione per pilotarla, non è più una conversazione, è un pistolotto. E tu non sei un essere umano, sei un venditore, un piazzista.
    Bob: Perdonami se rispettosamente dissento.
    Phil: Stavamo parlando prima del carattere, mi hai fatto delle domande sul carattere, e allora si è parlato delle facce, ma la questione è molto più profonda di così. La questione è: tu ne hai di carattere o no? E se vuoi la mia sincera opinione Bob, non ne hai. Per la semplice ragione che ancora non provi rammarico per qualcosa.
    Bob: Vuoi dire che non avrò carattere finché non avrò fatto qualcosa che mi rincresce?
    Phill: No Bob. Perché di sicuro hai fatto tante cose di cui rincrescerti, solo che non sai quali sono. È quando alla fine le scopri, quando vedi l’assurdità di qualcosa che hai fatto, e desidereresti tornare indietro, cancellarlo, ma sai di non potere. Perché è troppo tardi. Quindi quella cosa non puoi che prenderla e portarla con te. Perché ti ricordi che la vita va avanti. Il mondo girerà anche senza di te. Alla fine tu non conti. È allora che acquisterai il carattere. Perché l’onestà emergerà da dentro di te. E come un tatuaggio ti resterà impressa nella faccia. Fino a quel giorno, in ogni caso, non ti puoi aspettare di arrivare oltre un certo punto.
    Bob: Posso andare adesso?
    Phil: Vai, vai.
    Bob: Grazie.

    • “No Bob. Perché di sicuro hai fatto tante cose di cui rincrescerti, solo che non sai quali sono. È quando alla fine le scopri, quando vedi l’assurdità di qualcosa che hai fatto, e desidereresti tornare indietro, cancellarlo, ma sai di non potere. Perché è troppo tardi. Quindi quella cosa non puoi che prenderla e portarla con te. Perché ti ricordi che la vita va avanti. Il mondo girerà anche senza di te. Alla fine tu non conti. È allora che acquisterai il carattere. Perché l’onestà emergerà da dentro di te. E come un tatuaggio ti resterà impressa nella faccia. Fino a quel giorno, in ogni caso, non ti puoi aspettare di arrivare oltre un certo punto.”…

      …questa si che è una verità da cui non si può prescindere!

      Mi piacerebbe sapere da dove è tratta la citazione (scusa l’ignoranza!).
      Grazie, un abbraccio!

  • The Big Kahuna è un film del 1999 diretto da John Swanbeck e tratto da una commedia teatrale di Roger Rueff, che ne ha curato anche la sceneggiatura. La pellicola vede protagonisti Kevin Spacey, Danny DeVito, Peter Facinelli.

    Trama In una stanza d’albergo di Wichita in Kansas nel Midwest tre venditori di lubrificanti industriali sono in attesa di incontrare alcuni clienti, per poter concludere un affare che possa risollevare le sorti della società per cui lavorano. I tre sono molto diversi tra loro: Larry e Phil sono i “vecchi” mentre Bob è nuovo del mestiere. I tre attendono parlando della vita, del lavoro, delle donne e di loro stessi, trasformando la stanza d’albergo in una sorta di palcoscenico teatrale.

    Filosofia di vita – The Big Kahuna

    http://www.youtube.com/watch?v=KUXj2RvRxnI&feature=related

  • Maris grazie perche’ogni tuo commento e’delicato e profondo, e’sempre un piacere vedere comparire il tuo nome fra’i commenti, veramente. In attesa di leggerti ti lascio un’abbraccio grande grande!

    • Grazie a te Lacrma per tutte le cose belle che scrivi nel tuo blog e per i tuoi passaggi qui da me, graditissimi all’ennesima potenza!

Lascia un commento