Nov 30, 2011 - pensieri sparsi    26 Comments

Il mio amico pettirosso

Cara Lilli,

mi chiedevo come mai non si fosse fatto ancora vivo, iniziavo a preoccuparmi…

Di solito a novembre già veniva a trovarmi spesso, invece quest’anno non si era ancora visto.

Eppure, come ogni volta che inizia il freddo e le foglie cadono dagli alberi, io avevo ripreso da almeno 4 settimane a lasciare i piccoli doni per lui, lì sul terrazzo….ma niente.

Poi, giusto un paio di giorni fa…eccolo! L’ho finalmente visto lì fuori, che saltellava e beccava allegramente le bricioline di pane.

Il mio amico pettirosso è tornato, Lilli! Beh, certo dubito che possa essere lo stesso pettirosso ogni anno, ma in fondo mi piace pensare che lo sia…sono una sentimentale, che vuoi farci 🙂

E’ bellissimo, piccino, con le piume rossicce sul petto. Mi viene a trovare anche  due tre volte al giorno, ma in particolare arriva la mattina presto ed io non gli faccio mancare mai una manciata di bricioline.

Non è nulla di speciale, lo so, ma questa cosa, questa consuetudine mi riscalda il cuore durante le giornate invernali e mi fa sorridere. E anche la mia monellina quest’anno è divertita e interessata alle visite del pettirosso e lo ammira da dietro i vetri 🙂

Sono contenta di essere utile alla sopravvivenza di questo piccolo amico!

Il mio amico pettirossoultima modifica: 2011-11-30T12:56:00+01:00da maris-73
Reposta per primo quest’articolo

26 Commenti

  • Trooooppo carino 🙂 e cmq potrebbe efferttivamente essere sempre lo stesso 🙂 anche perchè lui lo sa che li c’è la pappa

  • oh Maris.. sei sempre così dolce!! anche da noi c’è un pettirosso che passa a trovarci anche se ammetto di essere piuttosto indietro con le offerte quest’anno.. rimedierò subito!
    Un bacio!”
    roby

  • Tipo San Francesco insomma .. (scherzo) 🙂
    Beh, in effetti ha ragione Chani … potrebbe benissimo essere sempre lo stesso. Gli uccelli hanno una memoria ed un senso di orientamento eccezionali. Ma infondo questo è solo un dettaglio.

    un saluto,

  • ma è una cosa specialissima invece! che bello!
    Baci Baci

    • Dici? Sono contenta che la pensi così, Elena….a me piace tanto questa cosa e quindi è piacevole se altri la trovano bella a loro volta!

  • Ciao Maris, tutto bene???
    in questi giorni sono stata distratta da tantissime cose, ma ora il rogito è stato fatto!!!! Evvivaaaaaa
    Per quanto riguarda il pettirosso, quando vivevo a casa di mia madre, ne avevamo uno uguale, che ogni anno tornava a farci visita… era splendido ed era abituato a noi, non aveva paura ed uscivamo a portargli le bricioline e lui ci guardava ed aspettava, senza scappare…. ah che bella sensazione era rivederlo lì, anno dopo anno…. che bei ricordi!
    Un abbraccio fortissimoooo

    • Chissà seanche il mio amico si abituerà a vedermi da vicino senza volare subito via….
      Ma passando a te….che bello che il rogito è stato fatto!!! Auguri! Si può dire così???
      🙂

    • Sono sicura che si abituerà presto alla tua dolcezza ed alle tue cure…

      per il rogito si, si dice auguri!! evviva Maris, sono felice, ci siamo riusciti, io e Vesevo abbiamo comprato il nostro nido d’amore… ora in tasca ho 2.5€ e mi devono bastare fino al 15 dicembre quando mi verrà accreditato lo stipendio… ma va bene così, cosa altro mi serve dopo aver visto gli occhi di Vesevo brillare dalla felicità??
      un abbraccio forte amica mia!

    • Ma grazie cara!!! Spero di si, così mi potrò avvicinare di più a lui!

      Fai benissimo a pensarla così sui soldi, farete un pò di sacrifici, ma l’importante è che avete realizzato un vostro sogno 🙂

  • che dolcezza in questo post, che condivido pienamente. un abbraccio

  • ciao Maris
    che carini!!! Noi che abitiamo in un piccolo paese e in più la nostra casa è circondata dagli alberi … dietro casa ci sono 5 enormi pini con tantissime casette degli uccellini, lasciamo tanti pezzi di pane perchè abbiano sempre il cibo!!!
    un abbraccio Patrizia
    p.s. non avevo ancora letto il post precedente … bellissimo e sempre commovente … un bacio

    • Allora tu avrai una folta schiera di amichetti piumati da aiutare con un offerta di cibo….che bello!
      Un bacione a te, Patty, ciao!

  • Mia cara, da me, invece, nel giardino nel pomeriggio spesso vedo degli uccelli neri…non so se siano corvi o similari, ma anche Martina e Sara si divertono tanto a vederli beccare le bricioline che di solito lascio alla fine di ogni pranzo….eh si la natura, spesso ci aiuta a farci capire come ci vuole poco per scaldarci il cuore….Un abbraccio

    • Saranno corvi, si…a volte ne vedo anche io qui intorno, ma non vengono mai fin sul terrazzo.
      Per i bimbi è una gioia vedere gli animali da vicino, vero?
      🙂
      Ciao e un bacione!

  • Che bello e dolce questo post. Si dice che il pettirosso abbia la macchia rossa sul petto perche’si bagno’con il sangue di Gesu’.
    Io amo tutti gli animali e questo in special modo.
    Ti abbraccio forte Maris.

  • E’ una cosa carinissima ! :o)
    Io amo moltissimo gli animali !

  • Ciao carissima,
    sono tornata dopo un po’ di giorni di assenza, ma assicuro che è stato, ed è, un periodo davvero complicato. Però quando leggo questi post come i tuoi mi si riscalda il cuore 🙂 che tenerezza 🙂
    Patatinoil pettirosso. Se lo facessi io sul mio balcone verrebbero solo i grossi grassi piccioni 🙁 bleah!
    Un bacione e buona serata,
    a presto!

    • Ben tornata Lory 🙂
      Con tutto il rispetto per i piccioni, in effetti non sono molto puliti e non amo neppure io vederli nelle vicinanze…anche se…sai che mia suocera tanto tempo fa raccolse un piccione piccolo con un’ala rotta sul suo balcone, lo curò, lo nutrì e poi lo tenne con sè per un sacco di tempo (anni)? Tipo pappagallino, per capirci! Anzi pappagallina, perchè pare fosse una lei.
      Le mangiava dalla mano, la seguiva come un cagnolino per tutta la casa e sporcava pochissimo, era abituata a fare i bisognini nella grande gabbia in cui stava di notte e che di giorno era aperta…pensa tu!
      Quando è morta Ugarella (l’aveva chiamata in questo modo buffo!) mia suocera ha sofferto tantissimo…

  • non sarà poetico come un pettirosso, ma un colombo di città aspetta ogni mattina l’apertura, da parte di mia moglie, delle persiane che danno sul balcone, per ricevere il pane avanzato dal giorno prima. Quando si ritarda sull’apertura delle persiane, si sente il suo verso di presenza in attesa. Sempre lui, alla stessa ora di tutti i giorni dell’anno, educatamente! Salutami il pettirosso. robi

    • Ciao Robi!
      Allora mi confermi che anche i colombi hanno un cuore, no? Come stavo dicendo all’amica Lory in risposta al suo commento di poco sopra…Io non li amo particolarmente, ma se siaffezionano sono carinissimi anche loro!
      Un abbraccio, ciao!

Lascia un commento