Nov 4, 2011 - libri e fumetti    12 Comments

I venerdì del libro (61°): TRE UOMINI A ZONZO

Cara Lilli,

eccomi ad un nuovo appuntamento con l’iniziativa di Paola, alias HomeMadeMamma.

Ricordi tanti mesi fa quando ti parlai dell’esilarante libro Tre uomini in barca (per tacer del cane) di Jerome K. Jerome? Ebbene ho pensato che è doveroso citare anche il meno famoso ma pur sempre bello TRE UOMINI A ZONZO, dello stesso autore, datato (pensa un pò) 1900.

I protagonisti del viaggio sono gli stessi del primo libro: l’autore (J. nel libro), George e Harris, e stavolta non li troviamo più sul Tamigi in barca, ma bensì in Germania per un giro turistico in bicicletta.

In effetti in questo secondo libro Jerome è meno esilarante e ci sono anche molti passi che parlano più diffusamente delle bellezze naturali, del popolo tedesco e delle sue abitudini, togliendo un pò di spazio ai siparietti comici tra i tre amici, con le loro simpatiche disavventure.

Lo stile di fondo, però, è sempre lo stesso: lo humor inglese di Jerome fa sempre capolino e chi lo ama ne è conquistato.

<<“Prima di preparare il bagaglio” diceva mio zio, “si deve fare una lista di quello che occorre.”

Era un uomo metodico.[…]

Era il sistema che lui stesso usava. Una volta fatta la lista, la rileggeva con cura, come consigliava di fare anche agli altri, per vedere se non aveva dimenticato nulla. Poi la rileggeva e cancellava tutto quanto poteva essere superfluo.

Dopo di che, perdeva la lista.>>

 

 I venerdì del libro su altri blog:

I venerdì del libro (61°): TRE UOMINI A ZONZOultima modifica: 2011-11-04T18:56:00+01:00da maris-73
Reposta per primo quest’articolo

12 Commenti

  • Mi è del tutto nuovo questo libro!

    • Jerome è un piccolo grande mito per me….se ti capita leggi questo o meglio ancora leggi Tre uomini in barca….è un classicissimo dello humor inglese!

  • Come al solito sono venuta a rubare la lista dei blog partecipanti… tu fai il lavoro e io copio/incollo 😉

    Tre uomini in barca lo conoscevo ma questo no!
    Si impara sempre qualcosa.

    Buona serata

    • Tranquilla, mi fa piacere essere di aiuto alle altre blogghine facilitando il lavoro 😉

      In effetti Tre uomini in barca è molto più famoso e io in realtà lo preferisco, ma anche questo è molto carino.
      Ciao!

  • ciao!!

    anch’io ho adorato Jerome (tutti e due i libri) quando l’ho letto credo ormai 18 anni fa (ommioddio… quanto tempo!).

    ottimo consiglio!

    buon weekend, Smile

    • Bene, un’altra estimatrice di Jerome come me 🙂 beh, il tempo passa veloce….ma i libri restano, per fortuna, e possiamo rinverdire i ricordi magari rileggendoli….no?
      Ciao e buon fine settimana anche a te!

  • Ciao carissima,
    Come al solito un bellissimo libro quello che suggerisci 😀
    Volevo chiederti un favore: vorrei inserire nella nostra biblioteca di Anobii il tuo libro (proprio il tuo!), ma non ho l’isbn (non so se gli ebook l’hanno). Se ce l’avesse, me lo puoi comunicare, cosi’ lo inserisco io!
    Merci!

    Un bacione e buon fine settimana
    Paola

    • Grazie per il pensiero Paola, ma temo che il mio ebook non abbia il codice ISBN…Cioè, gli ebooks in quanto tali possono benissimo averlo, ma credo che la casa editrice che me lo ha pubblicato non ne abbia fatto richiesta.
      Proverò a parlarne all’editore e se poi ci dovesse essere, anche in un secondo momento, te lo farò sapere.
      Grazie ancora 🙂

  • ma tu sei un vulcano di iniziative 🙂

  • Mi ricordo di aver avuto un vecchio volume di 3 uomini in barca nella biblioteca di casa quando abitavo a Milano, ma di non averlo mai letto, ora chissà dove sarà finito!

    • Se lo ritrovi leggilo, è un pezzo di storia della letteratura inglese ma anche universale che secondo me risulta sempre attuale e spassoso, nonostante abbia più di 100 anni!!

Lascia un commento