Mag 21, 2010 - libri e fumetti    7 Comments

Il venerdì del libro (3°): LA NOTTE DEI DESIDERI

Cara Lilli,

terzo appuntamento con l’iniziativa di Paola di Homemademamma e terzo libro che propongo a te e a chiunque passerà da qui a leggermi: stavolta voglio attingere alla vasta produzione di uno dei miei autori preferiti, Michael Ende.  Saranno molti i testi che segnalerò di questo geniale scrittore che ci ha lasciato purtroppo troppo presto, ma ho pensato di cominciare con “LA NOTTE DEI DESIDERI – ovvero il satanarchibugiardinfernalcolico Grog di Magog”.

Ho ricevuto questo libro da mio fratello la vigilia di Natale del 1990 (ti ho già accennato alla tradizione di ricevere in dono un romanzo di genere fantasy ogni anno) e la sera stessa, una volta a letto, decisi di iniziare a leggere le prime pagine tanto per avere un’idea… Ebbene, Lilli, quella notte ho spento la luce sul comodino solo all’alba, dopo aver divorato tutto il libro!!!

E’ un racconto avvincente, una lotta contro il tempo che vede da una parte i “cattivi” (il Consigliere dell’affatturazione Belzebù Malospirito e sua zia Tirannia Vampiria) e dall’altra i “buoni” (il vecchio corvo Jacopo Gracchi e il gatto Maurice de Saint Maure, inviati dal Gran Consiglio degli Animali), come sempre accade nelle storie di Ende.

Colpisce il sottile umorismo dell’autore, dietro cui si celano verità inquietanti riguardanti specialmente i temi ecologici tanto cari ad Ende e che ricorrono anche in altri suoi lavori.

E’ la tipica favola moderna che appassiona senz’altro i ragazzini ma anche i grandi.

 

La notte dei desideri.jpg

 <<La pendola appesa sopra la mensola del camino fece scattare con rumore di ferraglia gli ingranaggi della sua artistica suoneria. Si trattava di una specie di orologio a cucù, solo che al posto dell’uccellino aveva un martello che batteva su un pollice dolorante. “Ahia!”fece. “Ahia! Ahia! Ahia! Ahia!” Dunque erano le cinque. In circosatnze normali sentir battere quell’orologio metteva decisamente di buon umore il Consigliere dell’Affatturazione Belzebù Malospirito, ma quella sera di San Silvestro egli lanciò alla pendola uno sguardo piuttosto corrucciato. Con un gesto stanco le fece cenno di lasciar perdere e si avvolse nel fumo della pipa. Poi, con la fronte rannuvolata, rimase a rimuginare tra sè e sè. Sapeva che lo aspettavano grosse seccature, molto presto per giunta, al più tardi a mezzanotte, allo scadere dell’anno….>>

 

Il venerdì del libro (3°): LA NOTTE DEI DESIDERIultima modifica: 2010-05-21T15:26:00+02:00da maris-73
Reposta per primo quest’articolo

7 Commenti

  • Non conoscevo questo libro, sembra davvero bello. Sei proprio una super appassionata di fantasy!

  • Ciao 🙂
    Non sono un’appassionata del genere, ma da come lo presenti fai venire una voglia di leggerlo 🙂

    Bacioni

  • @ Claudia: si, sono molto appassionata ed Ende è il mio autore preferito!

    @ Paola:grazie, è proprio quello che vorrei…stimolare la fantasia e la curiosità 😉

  • Ciao Maris
    non conoscevo questo libro, ma dal tuo racconto è sicuramente da leggere!!!
    che bella la vostra tradizione di Natale, anch’io e mia sorella ogni anno a Natale ci scambiamo un libro … perchè non è Natale se non abbiamo un libro!!! pensa che lo scorso Natale ci siamo scambiate lo stesso libro … la solitudine dei numeri primi!!!
    buon fine settimana Patrizia

  • @Patrizia: si, è una bella tradizione! E tu e tua sorella si vede che avete gli stessi gusti avendo scelto lo stesso libro….è bello, no?

  • Non mi piace il genere fantasy, ma questo libro mi sembra davvero avvincente…

    chi lo sa, magari un giorno potrei sempre convertirmi 🙂

  • Beh, Nene, non è mai troppo tardi!

Lascia un commento