Tagged with "ricette Archives - Cara Lilli..."
set 19, 2012 - Ricette di cucina    14 Comments

Frittata di spaghetti con salame e zucchina

Cara lilli,
la frittata di spaghetti è uno dei miei piatti preferiti, tanto è vero che la mia mamma me la cucinava spesso, specie se era stata una giornata un pò difficile o viceversa per premiarmi e rendermi felice :-)
Qualche tempo fa ho voluto prepararla (come faccio spesso da che sono sposata) però con un paio di ingredienti in più rispetto a quelli base che adoperava mia madre, ossia aggiungendo del salame napoletano e una zucchina:

- 250 gr di spaghetti
- 6 uova
- una zucchina grande
- qualche fetta di salame napoletano (io ne avevo 5)
- 2 o 3 cucchiai di latte
- 2 o 3 cucchiai di parmigiano grattugiato
- sale
- pepe
- olio evo

Innanzitutto ho lavato e tagliato la zucchina a rondelle, passandole poi in padella con un filo di olio evo e un pizzico di sale, fino a che si sono cotte e leggermente dorate.
Poi ho messo a cuocere gli spaghetti e intanto in una ciotola capiente ho sbattuto le uova, aggiungendovi il latte, il parmigiano, sale, pepe e infine le rondelle di zucchine precedentemente cotte.
Ho scolato al dente gli spaghetti, li ho versati nella ciotola e li ho mescolati con gli atri ingredienti.
Ho versato il tutto in una padella unta con un filo d’olio evo e poi rapidamente ho messo sulla sperficie le fettine di salame, spingendole un pò con una forchetta per farle entrare in parte sotto gli spaghetti e il composto di uova.
Ho coperto la padella e fatto cuocere a fuoco moderato, girando la frittata con l’aiuto del coperchio e ultimando la cottura anche dall’altro lato.

Prima di servire ho rigirato la frittata per far sì che il lato con le fette di salame in evidenza risultasse verso l’alto ma per un fatto puramente estetico, non per altro

E’ venuto un piatto unico bello saporito

 

 

piatti unici,ricette,frittata,spaghetti,zucchine,salame

Buon appetito, Lilli!
 

PS: in realtà io ho inserito negli ingredienti e nel procedimento il latte e il parmigiano grattugiato, che ci stanno benissimo, ma quando l’ho preparata per noi non li ho usati per via di mio marito, a cui questi ingredienti specifici non piacciono

ago 27, 2012 - Ricette di cucina    25 Comments

Peperoni cornetto ripieni di tonno

Cara Lilli,

sfidando il caldo della settimana scorsa una sera a cena ho preparato per me e mio marito dei deliziosi peperoni cornetto (o cornetti che dir si voglia!) con un bel ripieno al tonno: certo il forno ha surriscaldato un pò la stanza, ma alla fine ne è valsa la pena perchè questi peperoni sono davvero buoni!

Non osavo postare la ricetta per non scandalizzarti dato le temperature africane che hanno imperversato ;-)  ma dato che un pò ha rinfrescato tra ieri e oggi mi sono decisa :-)

Ho preso lo spunto da un’amica (Marisol.52) che frequenta il forum di cucina Gnamgnam che seguo anche io e ho apportato delle varianti per semplificare e per venire incontro ai gusti del maritino. Non è la prima volta che li preparo, li già fatti in precedenza e visto l’apprezzamento di allora li ho riproposti!

 

- 5/6 peperoni cornetto (io avevo quelli dell’orto di mio suocero)

- 2 scatolette da 80gr di tonno al naturale (lo preferisco a quello all’olio)

- 6/7 olive di Gaeta

- un cucchiaio di capperi sotto sale

- 5/6 cucchiai di pangrattato

- olio extravergine d’oliva

- sale

- origano

 

Ho lavato, “scappellato” e svuotato dei semi i peperoni.

Ho preparato il ripieno unendo al tonno sgocciolato e schiacciato un pò con la forchetta le olive di Gaeta snocciolate e tagliate a pezzi, i capperi risciacquati sotto l’acqua corrente e il pangrattato. Ho condito con sale, olio e origano, ho amalgamato il tutto e ho riempito ben bene i peperoni, posizionandoli poi in una teglia unta con poco olio.

Ho infornato a 180° per una quarantina di minuti, fino a che i peperoni non sono stati morbidi a sufficienza (secondo il mio gusto).

Ed eccone qui una rappresentanza, in una foto scattata però la volta precedente:

 

ricette,contorno,cena,peperoni,tonno

Buon appetito, Lilli!

 

lug 9, 2012 - Ricette di cucina    12 Comments

Porta i pistacchi in tavola: proposte fresche e “croccanti” per l’estate

Cara Lilli,

con il gran caldo, diciamoci la verità, c’è poca voglia di accendere fornelli e forno quindi fa sempre piacere avere idee fresche e sfiziose per mangiare un pasto veloce e leggero senza rinuciare al gusto, no?

Se poi è previsto anche un ingrediente che dona un pò di “croccantezza” come il pistacchio…beh, allora io sono proprio contenta :-)

Proprio sabato scorso ho comprato una busta di pistacchi tostati e salati e tra ieri e oggi ho preparato due cosette buone buone, semplici semplici e soprattutto (tornando al discorso del caldo) crude crude!

Innanzitutto una bella insalata “croccante”, che ovviamente si presta ad essere fatta con svariate verdurine ma io nello specifico ieri ho usato queste qui :

- lattuga (della qualità che si preferisce)

- cetrioli

- mais dolce

- pistacchi tostati e salati

- olio evo

- aceto

- sale

 

Non c’è bisogno di grandi spiegazioni: si lava, si centrifuga e si taglia la lattuga, si mette in un’insalatiera, si aggiungono i cetrioli sbucciati e tagliati a rondelle, il mais dolce e i pistacchi sgusciati e lasciati interi o leggermente tritati se si preferisce (io li ho lasciati interi).

Il tutto nelle quantità desiderate.

Si condisce con olio evo, aceto e sale…e si gusta!

 

ricette,sandwich,stuzzichini,insalata,pistacchi

 

E poi oggi mi sono preparata un bel sandwich anch’esso “croccante” grazie ai pistacchi ;-)

- pane tipo bauletto (o pan carrè)

- prosciutto cotto

- asiago

- maionese

- pistacchi tostati e salati

 

Si spalma un fetta di pane tipo bauletto con la maionese, si sguscia una manciata di pistacchi (e volendo si dividono a metà) e si spargono sulla maionese, in modo che questa faccia da “colla” e non li lasci uscire fuori dal sandwich. Si aggiunge una fettina di asiago o delle listarelle, una fettina di prosciutto cotto e si chiude con una seconda fetta di pane.

 

Il sandwich è pronto per essere addentato!

 

 

ricette,sandwich,stuzzichini,insalata,pistacchi

Questo fatto di utilizzare i pistacchi mi è piaciuto un sacco!

Buon appetito, Lilli!

 

PS:  a dire il vero ho in mente un paio di bei post da scrivere…ma con la pressione bassa, il sudore perenne, i monelli che fanno i monelli nonostante il caldo…insomma, non riesco proprio a concentrarmi e quindi per adesso accontentati di queste ricettine che non richiedevano grossa attenzione!

 

giu 28, 2012 - Ricette di cucina    8 Comments

Tranci di pesce spada alla piastra

Cara Lilli,

lo sai, io non mangio molto volentieri il pesce e ancor meno volentieri lo cucino, ma devo dire che amo il pesce spada (forse perchè sa poco di…pesce!) e in particolare mi piace cucinarlo assai semplicemente, ossia cotto alla piastra con un condimento fresco e profumato.

Sicuramente molti lo prepareranno allo stesso modo o con qualche piccola variante…comunque, ecco ciò che adopero io per questa ricetta:

 

- tranci di pesce spada

 

e per il condimento:

- olio

- limone

- sale

- prezzemolo (ci vuole, ma io non lo avevo quando ho scattato la foto)

- origano

- capperi sotto sale (da risciacquare sotto l’acqua corrente)

 

Preparo l’emulsione con tutti gli ingredienti, bagno i tranci di pesce spada e li metto in frigo ad insaporirsi per un paio d’ore in un piatto coperto dalla pellicola trasparente.

Al momento della cottura, li posiziono sulla piastra ben calda e li faccio cuocere per una decina di minuti o poco più, girandoli a metà cottura.

Una volta messi nei piatti li bagno ancora con un pò di emulsione….e voilà  pronti per essere mangiati!

 

 

ricette,secondi piatti,pesce spada

 

 Buon appetito, Lilli!

Cake alle pere

Cara Lilli,

ieri è stata una giornata particolarmente stressante, non sono riuscita a postare la ricetta per il dolcino domenicale :-(

Recupero oggi, poi dovrò parlarti anche della manifestazione pubblica a cui a pratecipato sabato sera la monella con la sua scuola e che tutto sommato è andata bene, anche se la disorganzzazione è stata al limite dell’incredibile (vedrai quando ti spiegherò!).

Dunque, ti presento un morbido “cake alle pere”, naturalmente assemblato e sperimentato dalla sottoscritta e risultato davvero buono buono.

Semplice come tutte le mie ricette, ecco come procedere:

- farina gr 300

- zucchero gr 200

- burro gr 100

- uova n.3

- acqua frizzante ml 100

- pere di media grandezza n.2 (io avevo le pere abate)

- vanillina 1 bustina

- lievito per dolci 1 bustina

- cannella (se piace) 1 cucchiaino

 

Montare le uova con lo zucchero fino a che risultano bianche e spumose, quindi aggiungere il burro ammorbidito e continuare a montare, ottenendo una crema morbida.

Incorporare la farina, il lievito e la vanillina (più la cannella se piace), versando man mano l’acqua frizzante e mescolando in modo da rendere fluido il composto.

Sbucciare e tagliare le pere a pezzetti piuttosto piccoli: metà schiacciarli con la forchetta fino a farne una purea da incorporare al composto precedente così che sia ”impregnato” di gusto di pera; l’altra metà tenerla da parte.

Imburrare e infarinare uno stampo da 24 cm di diametro e versarvi il composto. A questo punto spargere i restanti pezzetti di pera sulla superficie e spingerli giù giusto un pò con la spatola. (NOTA: facendo in questo modo, che può sembrare bizzarro, ho ottenuto che i pezzetti non “precipitassero” tutti verso il fondo del dolce ma scendessero piano e si distribuissero all’interno qua e là).

Infornare a 180° per circa 40 minuti. Verificare la cottura con uno stecchino, tenendo conto del fatto che l’interno del dolce tende a restare un pò umido per la presenza delle pere.

 

Ecco qualche foto:

 

ricette,dolci,pere,cake,contest

 

ricette,dolci,pere,cake,contest

 

ricette,dolci,pere,cake,contest

Dopo  il mio plumcake al limone, anche con questa ricetta partecipo al primo contest sulla prima colazione indetto da La Erika in cucina :-)

 

 Il mio primo contest

 

Pagine:1234567...13»