Tagged with "dolci Archives - Cara Lilli..."

Cake alle pere

Cara Lilli,

ieri è stata una giornata particolarmente stressante, non sono riuscita a postare la ricetta per il dolcino domenicale :-(

Recupero oggi, poi dovrò parlarti anche della manifestazione pubblica a cui a pratecipato sabato sera la monella con la sua scuola e che tutto sommato è andata bene, anche se la disorganzzazione è stata al limite dell’incredibile (vedrai quando ti spiegherò!).

Dunque, ti presento un morbido “cake alle pere”, naturalmente assemblato e sperimentato dalla sottoscritta e risultato davvero buono buono.

Semplice come tutte le mie ricette, ecco come procedere:

- farina gr 300

- zucchero gr 200

- burro gr 100

- uova n.3

- acqua frizzante ml 100

- pere di media grandezza n.2 (io avevo le pere abate)

- vanillina 1 bustina

- lievito per dolci 1 bustina

- cannella (se piace) 1 cucchiaino

 

Montare le uova con lo zucchero fino a che risultano bianche e spumose, quindi aggiungere il burro ammorbidito e continuare a montare, ottenendo una crema morbida.

Incorporare la farina, il lievito e la vanillina (più la cannella se piace), versando man mano l’acqua frizzante e mescolando in modo da rendere fluido il composto.

Sbucciare e tagliare le pere a pezzetti piuttosto piccoli: metà schiacciarli con la forchetta fino a farne una purea da incorporare al composto precedente così che sia ”impregnato” di gusto di pera; l’altra metà tenerla da parte.

Imburrare e infarinare uno stampo da 24 cm di diametro e versarvi il composto. A questo punto spargere i restanti pezzetti di pera sulla superficie e spingerli giù giusto un pò con la spatola. (NOTA: facendo in questo modo, che può sembrare bizzarro, ho ottenuto che i pezzetti non “precipitassero” tutti verso il fondo del dolce ma scendessero piano e si distribuissero all’interno qua e là).

Infornare a 180° per circa 40 minuti. Verificare la cottura con uno stecchino, tenendo conto del fatto che l’interno del dolce tende a restare un pò umido per la presenza delle pere.

 

Ecco qualche foto:

 

ricette,dolci,pere,cake,contest

 

ricette,dolci,pere,cake,contest

 

ricette,dolci,pere,cake,contest

Dopo  il mio plumcake al limone, anche con questa ricetta partecipo al primo contest sulla prima colazione indetto da La Erika in cucina :-)

 

 Il mio primo contest

 

Il mio plumcake al limone

Cara Lilli,

oggi è domenica e allora…cosa c’è di meglio di un buon dolcino, alla portata di tutti perchè non richiede alcuna particolare abilità, ideale per prima colazione e merenda, morbido e profumato?

Ecco allora una ricetta che ho “aggiustato” io in due-tre esperimenti fino a trovare quello che secondo me è un giusto equilibrio tra gli ingredienti: il mio plumcake al limone!

 

- farina gr 250

- zucchero gr 150

- burro gr 70

- yogurt al limone gr 250 (2 vasetti)

- 1 uovo

- il succo di 1 limone

- 1 bustina di lievito per dolci

- 1 bustina di vanillina

 

Frullare l’uovo con lo zucchero, fino ad ottenere un bel composto spumoso. Aggiungere il burro ammorbidito, continuando a frullare. Unire poi lo yogurt e infine il succo di limone, amalgamando il tutto.

Incorporare al composto così ottenuto la farina, la vanillina e il lievito, mescolando per bene. 

Imburrare e infarinare uno stampo da plumcake, versarci l’impasto ed infornare a 180° per 30-35 minuti (fa fede la prova stuzzicadenti).

 

Nota: io ho usato solo il succo di limone perchè non avevo limoni non trattati, ma chi ha un fruttivendolo di fiducia dove trovarli o dei limoni magari del proprio giardino può adoperarne la buccia grattugiata per un aroma ancora più intenso!

 

Questo plumcake mantiene la sua morbidezza anche il giorno dopo, Lilli, e a casa mia è piaciuto a tutti, monella compresa! 

 

ricette,dolci,limone,plumcake,contest

ricette,dolci,limone,plumcake,contest

Con questa ricetta partecipo al primo contest di La Erika in Cucina :-)

 

 

 

apr 29, 2012 - Ricette di cucina    12 Comments

Biscotti al cacao dal cuore bianco

Cara Lilli,

in questa domenica pomeriggio tiepida si, ma ventosa e anche un pò nuvolosa ti propongo una ricetta per fare dei biscotti buoni buoni che praticamente non sono altro che una versione “al contrario” dei miei Biscotti morbidi ripieni di… dato che quelli erano chiari col ripieno scuro, mentre questi qui sono scuri col ripieno chiaro :-)  

Invece di comprare sempre biscotti confezionati e spendere per di più tanti soldini, quando si può è bello mangiare qualcosa fatto in casa con le proprie manine, magari con uova fresche come faccio io grazie alle galline di mio suocero…no?

Ecco le dosi:

 

- 200 gr di farina

- 70 gr di burro

- 70 gr di zucchero

- 2 cucchiai di cacao amaro

- 2 uova

- 1/2 bustina di lievito vanigliato

- 100 gr di cioccolato bianco

 

Versare in una terrina la farina, il burro, lo zucchero, il cacao, le uova e il lievito.

Amalgamare il tutto fino ad ottenere un composto compatto.

Lasciarlo riposare una ventina di minuti.

Stendere l’impasto non troppo sottile e con una tazzina tagliare dei cerchi (a me di solito vengono 32/34 cerchi, x cui 16/17 biscotti).

Sciogliere il cioccolato bianco a bagnomaria o nel microonde (ma non troppo, deve restare leggermente cremoso)

Mettere metà dei cerchi in una teglia foderata con carta da forno, al centro di ognuno essi mettere un cucchiaino di cioccolato bianco, ricoprire con un altro cerchio e chiudere (i bordi possono essere leggermente spennellati con latte per facilitare la chiusura).

Cuocere in forno a 200 gradi per 10 minuti circa.

 

NOTA: mio marito dice che ci vuole un pò più di ripieno, perciò magari chi è un grande golosone di cioccolato bianco può aumentare un pò la dose ;-)  

 

 

ricette,dolci,biscotti,cacao,cioccolato bianco

ricette,dolci,biscotti,cacao,cioccolato bianco

Buon appetito, Lilli!

 

apr 18, 2012 - Ricette di cucina    12 Comments

Muffins alla vaniglia con mela e uvetta

Cara Lilli,

oggi avrei voluto scrivere una cosa diversa, rispondendo all’invito di a parlare delle 10 cose che amo fare di più…ma devo rimandare ancora per mancanza di tempo, perchè l’elenco richiede calma e un pizzico di concentrazione ed io in questi giorni vado un pò sempre di corsa….Prometto di rimediare appena possibile!

Intanto ti posto al volo una ricettina per la colazione :-)

Io adoro i muffins, si sa, e mia figlia ha preso da me e li mangia volentierissimo

Qualche tempo fa ho pensato di fare una torta di mele, poi mi sono detta “Facciamo dei muffins con mela e uvetta!” e così è andata!

Il tutto l’ho realizzato con alla base un impasto al gusto di vaniglia molto delicato e buono grazie allo yogurt alla vaniglia, appunto, e alla vanillina.

 

Per 12/14 muffins (dipende da quanto sono grandi gli stampini ):

 

- farina gr 250

- zucchero gr 125

- burro gr. 60

- uova n.2

- yogurt alla vaniglia gr 250 (cioè 2 vasetti piccoli)

- 1 mela grande o un paio piccole (io ho usato la stark)

- 3 cucchiai di uvetta

- 1 bustina di vanillina

- 1 bustina di lievito per dolci

 

Ho lavorato il burro ammorbidito con lo zucchero, poi ci ho aggiunto le uova, amalgamando il tutto con lo sbattitore elettrico. Ho unito lo yogurt e ho continuato ad amalgamare ben bene, ottenendo una crema omogenea.

Ho incorporato la farina, il lievito e la vanillina. Infine ho versato nel composto la mela tagliata a dadini piccoli e l’uvetta precedentemente fatta rinvenire in acqua tiepida, tamponata con carta assorbente e infarinata.

Ho riempito per metà o poco più gli stampini (io ho quelli in silicone e non vanno nè imburrati nè infarinati) e ho infornato a 180° per circa 25 minuti.

 

Sono risultati buonissimi e assai profumati  e ci abbiamo fatto colazione per 3 giorni: hanno conservato morbidezza e addirittura hanno acquistato in gusto!

 

 

Buona colazione, Lilli!

 

mar 4, 2012 - Ricette di cucina    16 Comments

Cinnamon rolls

Cara Lilli,

era da un pò di tempo che volevo scriverti una ricetta che ho realizzato una sola volta ma che rifarò senz’altro perchè a casa mia ha avuto mooooolto successo (mio marito in particolare ha davvero apprezzato!!!).

Si tratta delle cinnamon rolls, brioches davvero semplici, senza creme nè altri ripieni “eclatanti”, solo con zucchero aromatizzato alla cannella (da cui il nome!). Ottime per chi ama il gusto speziato, morbidissime appena sfornate, un pò meno il giorno dopo ma con pochi secondi nel microonde riacquistano sofficità.

La ricetta l’ho presa dal blog La ciliegina sulla torta (su segnalazione di Olandesina-76 del blog La Tartalluga sul Tatai) e te la riporto fedelmente (con le mie note in rosso)

 

Per l’impasto:

500 g di farina Manitoba (oppure metà Manitoba e metà “00”) (io ho usato solo la manitoba)

20 g di lievito di birra (oppure 7 g di lievito disidratato) (io ho usato il lievito di birra)

50 g di zucchero semolato

60 g di burro fuso raffreddato

1 uovo grande leggermente sbattuto (a temperatura ambiente)

250 ml di latte appena tiepido

1 pizzico di sale

1 bacca di vaniglia (io non l’avevo e ho usato una bustina di vanillina)

Per lo zucchero profumato alla cannella:

100 g di zucchero

1 cucchiaino colmo di cannella in polvere

Per la glassa:

zucchero a velo a piacere (io ho aromatizzato anche questo alla cannella)

acqua q.b.

 

Sciogliere il lievito di birra sbriciolato in poco latte tiepido. Versare la farina setacciata nella planetaria (io non ho la planetaria, ho usato il robot da cucina, ma il grosso del lavoro l’ho poi fatto a mano) unire tutti gli altri ingredienti ed impastare a velocità minima per una decina di minuti, l’impasto deve risultare morbido, liscio ed elastico. Il latte non va aggiunto tutto assieme, potrebbe essere troppo o troppo poco, a seconda del potere di assorbimento della vostra farina.

Versare l’impasto sulla spianatoia e lavorarlo a mano per qualche minuto; formare una palla con l’impasto, metterla in un recipiente, coprire con pellicola e lasciar lievitare in un luogo tiepido per 1-2 ore, fino a quando il volume non sarà raddoppiato. Versare l’impasto sulla spianatoia leggermente infarinata, sgonfiarlo leggermente e stenderlo cercando di formare un quadrato spesso circa mezzo centimetro; distribuire lo zucchero profumato alla cannella su tutto il quadrato (lasciare 1 bordo di un centimetro) e arrotolare l’impasto in modo da ottenere un rotolo. Sigillare il lato aperto aiutandosi con pochissima acqua e, con l’aiuto di un coltello affilato, ricavare dal rotolo fette spesse circa 1,5 cm (facendo attenzione a non far fuoriuscire tutto lo zucchero).

Rivestire una teglia con carta forno e sistemarvi le cinnamon rolls ben distanziate l’una dall’altra. (Io non avevo molto spazio e alla fine mi si sono un pò unite, ma si staccavano bene una volta cotte ) Rimettere il tutto in un luogo tiepido e lasciar lievitare fino a quando le brioches non saranno raddoppiate (circa 1 ora).

Infornare a 180°C fino a quando non saranno belle dorate (io le ho tenute in forno poco più di 15 minuti). Sfornare e trasferire su una griglia di raffreddamento; preparare una glassa mescolando lo zucchero a velo con pochissima acqua, regolare la consistenza in modo da avere una glassa né troppo liquida né troppo consistente, e glassare a piacere le brioches facendo cadere la glassa da un cucchiaino.

Servire tiepide o fredde. (Io le ho preferite decisamente tiepide!)

 

Ecco le mie cinnamon rolls appena sfornate (e separate tra di loro!!)

 

 

Poi un particolare:

 

 

E infine una cinnamon roll leggermente glassata…ma avendo io usato lo zucchero aromatizzato alla cannella e quindi essendo di colore bruno la glassa non si nota molto  però il sapore era bello intenso!

 Buon appettito, Lilli!

 

Pagine:1234»