Browsing "Iniziative"
lug 25, 2012 - Iniziative    9 Comments

Cat 2012: Presentami un blog…di poesia!

Cara Lilli,

ecco il post dedicato alla quarta tappa della Caccia al Tesoro (CaT) 2012 di Mamma Felice: stavolta si tratta di presentare un blog di poesia o comunque un blog letterario.

 

<< Provate a presentarci dei blog che sappiano emozionare con le parole, che possono svolgersi attraverso: poesie, racconti, scrittura creativa, storytelling, favole, romanzi, poesie in prosa. Blog letterari, insomma.>>

 

presentami-blog-poesia-musica

 

Io seguo da un pò di tempo (a dire il vero praticamente da quando è nato) un blog molto essenziale, senza fronzoli, senza contorni inutili ma non per questo poco interessante, anzi: ogni post è delicato, intimo, emozionante.

Ho avuto la fortuna e il piacere di conoscere questo blog perchè l’autrice lasciò un commento su un altro blog che seguo e mi incuriosì tanto il suo nickname che andai a dare una sbirciatina da lei, venendo poi affascinata dal suo modo di scrivere e dalla sua poeticità.

Svelo il mistero :-) sto parlando del blog Vero su bianco di Verd’Anima e il link è http://verosubianco.myblog.it/ .

Consiglio a tutti di andare a passare un pò di tempo tra i post di Verd’Anima, immergendosi in sensazioni e sentimenti che parlano di vita vissuta, di ricordi, di cuore e anima, con anche dei dolcissimi racconti nati dalla…tastiera dell’autrice.

Segnalo un paio di post (ma non è facile scegliere, sono tutti belli!):

http://verosubianco.myblog.it/archive/2012/04/18/disincanto-e-dolore.html

http://verosubianco.myblog.it/archive/2012/02/25/ghirigoro-lo-scarabocchio-color-dell-oro.html

 

E arrivederci alla prossima tappa ;-)

 

lug 18, 2012 - Iniziative    6 Comments

CaT 2012: Presentami un blog…di fotografia!

Cara Lilli,

partecipo alla terza tappa della Caccia al Tesoro (CaT) 2012 di MammaFelice con molto piacere.

Ci tengo a dire che la seconda tappa l’ho saltata per il semplice motivo che si trattava di presentare il blog di viaggi preferito ed io non seguo nessun blog di questo tipo, quindi non sapevo proprio chi presentare :-(

Stavolta invece ho pensato subito chi scegliere quando ho letto che Mamma Felice ci chiede di presentare un blog fotografico:

 presentami-un-blog-fotografico

<< E oggi, per questa nuova tappa, penso alle immagini: una gioia anche per gli occhi.

Per questo oggi vi chiedo di presentarmi un blog fotografico, ma anche un tumblr, ad esempio, o il sito professionale di un fotografo che vi piace particolarmente. O un blog che è un blog tradizionale, ma vi colpisce particolarmente per la qualità delle foto e i particolari.

Certe volte è così bello perdersi non solo nelle parole, ma nelle immagini: farsi ispirare dalle cose belle, imparare con gli occhi, trovare gioia e felicità con questo linguaggio universale che è la fotografia, la quale supera tutte le barriere culturali e linguistiche, proprio come una forma di arte pittorica moderna.>>

 

Dicevo, io non ho dubbi su chi presentare: il blog in questione è Passione Fotografica – il blog di Miky.

Amo molto il blog di Miky, persona sensibile e gentile conosciuta nel web un bel pò di tempo fa, già quando aveva un altro blog prima di questo, “fotografa dilettante autodidatta” (come si definisce lei), bravissima (come dico io), creatrice tra l’altro del mio banner :-)

Le sue fotografie hanno soggetti che spaziano dai paesaggi naturali, agli scorci di città e paesi che visita, ai ritratti, ai cibi…cogliendo l’attimo sempre in modo assai originale e personale, secondo il mio modesto parere!

Se si vuole avere un’idea del perchè mi piace tanto il suo blog consiglio a chi passa di qui 3 post che mi hanno colpito particolarmente, cioè quelli in cui Miky descrive attraverso poche parole ma molte immagini scattate da lei un viaggio in Costa Azzurra: Agay, Cote d’Azur: Parte prima e Agay, Cote d’Azur: Parte seconda e poi uno del periodo in cui la neve che è caduta copiosamente (per usare un eufemismo) a febbraio scorso: La terrazza sul cielo

…ma potrei citarne tanti altri di post, per cui c’è solo una cosa da fare e cioè andare a guardarsi tutto il blog :-)

 

Ciao e alla prossima tappa della Caccia al Tesoro, dunque!

 

lug 10, 2012 - blog life, Iniziative    26 Comments

Caccia al Tesoro 2012: Presentami un blog!

Cara Lilli,

se ben ricordi l’anno scorso ho partecipato alla Caccia al Tesoro (CaT) di Mamma Felice, che aveva per tema Sogni e Desideri  (e trovi i miei post qui, qui, qui, qui, qui, qui e qui).

Ebbene anche quest’anno voglio partecipare, pur essendo un pò in ritardo con la prima tappa (pardon!).

Mamma Felice ci presenta così il nuovo “lavoro”:

 << ecco che la Caccia al Tesoro di quest’anno si basa su questo desiderio: conoscere persone nuove

Ciascuna di noi ha sicuramente tra i suoi bookmark un link di un blog del cuore, un blog che vuole presentare agli altri. Un blog da far conoscere. Un blog da presentare.

E allora, di settimana in settimana, se vi va, parleremo di nuovi blog da seguire, ci daremo consigli, in questa nuova caccia al tesoro che si chiamerà: Presentami un blog.

Non ci sono regole o regolamenti, o tempi da rispettare, e non si vince niente: lo scopo è divertirsi, ma soprattutto far conoscere agli altri i blog che noi riteniamo meritevoli di essere seguiti, per far circolare le idee, e l’amicizia.

E per farlo, partiamo da noi. Con una piccola presentazione, in modo che ciascuno possa capire chi siamo e cosa facciamo, e possa scegliere di seguirci.>>

 

 

Dunque devo presentarmi….ed eccomi qui!

Carta di identità: Maristella, per gli amici Maris, 38 anni (fino al prossimo 7 settembre!), un marito che amo e che non cambierei per niente al mondo, due figli che adoro anche se sono monelli ;-)

Nome del blog e obiettivi: “Cara Lilli…” è un blog nato in sordina, dopo tante incertezze (ma che scriverò? e chi mai lo leggerà?) che sono state fugate da un’amica virtuale conosciuta in un forum di cucina che aveva appena aperto un suo blog e da mio marito che mi ha invogliato a seguire il mio desiderio e a lanciarmi in questa piccola grande avventura nel web. 

Ho sempre avuto un diario cartaceo fin da piccola, ho così pensato di continuare ad averlo, ma in una veste nuova, più moderna e accessibile agli altri affinchè resti traccia di me e del mio mondo interiore ed esteriore.  Amo scrivere, è la cosa che mi piace forse più di ogni altra e che mi consente di esprimermi al meglio, più liberamente e senza filtri di sorta. Quindi sul blog scrivo di tutto, dal pensiero sparso più o meno intimo all’aneddoto riguardante i miei monelli, dalla poesia per il mio grande amore alla descrizione di un ricordo legato a una canzone, passando per qualche simpatica e semplice ricetta di cucina alla portata di chiunque voglia cimentarsi ai fornelli.

Un buon motivo per seguirmi: Quando leggo i blog di tante mamme (e non solo mamme) che oramai seguo con costanza li trovo tutti così originali, belli… Io invece non ho una vita particolarmente interessante, sono una persona come tante, non so cucire, nè ricamare, nè fare lavoretti di vario genere, non faccio homeschooling, non sono una creativa insomma. Però metto il cuore in ciò che scrivo, questo posso assicurarlo. E chi mi segue o chi mi seguirà avrà modo di affezionarsi a me e ai miei monelli, ai miei sentimenti per mio marito, alle piccole cose che racconto, così come ci si affeziona ad un’amica. Di solito riesco a intessere rapporti particolari e veri con chi frequenta questo mio piccolo spazio, amo conoscere persone nuove. Accolgo sempre con gioia un nuovo visitatore!

 
Due post che vale la pena leggere: Ovviamente faccio questa scelta con il mio metro di giudizio, da autrice del blog, e cito il post in cui parlo della svolta inaspettata, direi quasi insperata, e assolutamente meravigliosa fatta dalla mia monella questo scorso inverno, uscendo dal mutismo (uno dei tanti problemi legati al disturbo pervasivo dello sviluppo che le è stato diagnosticato): Quando “palla” non è solo una parola e poi il post in cui parlo di un’amicizia fuori dall’ordinario, che ha lasciato un segno indelebile nel mio cuore: Storia di un’amicizia speciale

Come seguirmi (newsletter, FB, twitter…): ammetto di non essere ciò che si dice una blogger ipertecnologica…non ho una newsletter e non ci sono su FB nè su Twitter, però chi è interessato a vedere la mia libreria su anobii la trova qui: Maris

 
Indirizzo RSS feed:  http://caralilli.myblog.it/index.rss

 

Bene, Lilli. Ho svolto il lavoro per questa prima tappa della Caccia al Tesoro 2012. Adesso devo recuperare il ritardo, per cui molto presto scriverò il post per la seconda tappa.

Alla prossima, dunque :-)

 

giu 24, 2012 - Iniziative    16 Comments

Geronimooooo…NO! Coronimooooo!!!

Cara Lilli,

tramite un post di Elena, alias Il Gufo Pasticcione, sono venuta a sapere di un’iniziativa davvero interessante e originale: ADOTTA UNA PAROLA, promossa dalla Società Dante Alighieri per sensibilizzare le persone ad un uso corretto e consapevole delle parole e, soprattutto, per favorire una conoscenza più ampia del lessico italiano. Il tutto in collaborazione con quattro dei più importanti dizionari dell’uso dell’italiano contemporaneo.

 

       

 

Andando sul sito “La Dante. Il Mondo in italiano – Adotta una parola” si possono leggere tutti i dettagli dell’iniziativa e si può partecipare con pochi semplici click: basta registrarsi, scegliere una parola tratta dai dizionari che collaborano e divenirne così  “custodi” per un anno (con tanto di attestato elettronico che ne certifica l’adozione) impegnandosi ad adoperarla ogni qual volta ce ne sarà occasione.

Ci sono segnalate anche delle adozioni d’autore, cioè adozioni da parte di personaggi famosi.

Iniziative analoghe sono state lanciate anche in Spagna e in Inghilterra.

E io che parola ho scelto? Dal titolo dovresti averlo capito, Lilli: si tratta della parola CORONIMO, che significa “nome di una regione”. Mi ha incuriosito perchè la ignoravo (lo confesso!!!) e perciò ora la userò in modo appropriato  e cercherò di farla conoscere a quante più persone possibile :-)

Spero che tramite questo mio post  altre persone parteciperanno a questa iniziativa: facciamo (io per prima) tanti giochini magari simpatici ma senza importanza, ogni tanto vale la pena soffermarsi anche su cose non vitali ma quanto meno educative, no?

 

PS: che ne pensi dell’idea di scherzare un pò con il famoso grido pellerossa “Geronimoooooo”? Il fatto è che “Coronimooooo” aveva una certa assonanza e allora…. ;-)

 

Cake alle pere

Cara Lilli,

ieri è stata una giornata particolarmente stressante, non sono riuscita a postare la ricetta per il dolcino domenicale :-(

Recupero oggi, poi dovrò parlarti anche della manifestazione pubblica a cui a pratecipato sabato sera la monella con la sua scuola e che tutto sommato è andata bene, anche se la disorganzzazione è stata al limite dell’incredibile (vedrai quando ti spiegherò!).

Dunque, ti presento un morbido “cake alle pere”, naturalmente assemblato e sperimentato dalla sottoscritta e risultato davvero buono buono.

Semplice come tutte le mie ricette, ecco come procedere:

- farina gr 300

- zucchero gr 200

- burro gr 100

- uova n.3

- acqua frizzante ml 100

- pere di media grandezza n.2 (io avevo le pere abate)

- vanillina 1 bustina

- lievito per dolci 1 bustina

- cannella (se piace) 1 cucchiaino

 

Montare le uova con lo zucchero fino a che risultano bianche e spumose, quindi aggiungere il burro ammorbidito e continuare a montare, ottenendo una crema morbida.

Incorporare la farina, il lievito e la vanillina (più la cannella se piace), versando man mano l’acqua frizzante e mescolando in modo da rendere fluido il composto.

Sbucciare e tagliare le pere a pezzetti piuttosto piccoli: metà schiacciarli con la forchetta fino a farne una purea da incorporare al composto precedente così che sia ”impregnato” di gusto di pera; l’altra metà tenerla da parte.

Imburrare e infarinare uno stampo da 24 cm di diametro e versarvi il composto. A questo punto spargere i restanti pezzetti di pera sulla superficie e spingerli giù giusto un pò con la spatola. (NOTA: facendo in questo modo, che può sembrare bizzarro, ho ottenuto che i pezzetti non “precipitassero” tutti verso il fondo del dolce ma scendessero piano e si distribuissero all’interno qua e là).

Infornare a 180° per circa 40 minuti. Verificare la cottura con uno stecchino, tenendo conto del fatto che l’interno del dolce tende a restare un pò umido per la presenza delle pere.

 

Ecco qualche foto:

 

ricette,dolci,pere,cake,contest

 

ricette,dolci,pere,cake,contest

 

ricette,dolci,pere,cake,contest

Dopo  il mio plumcake al limone, anche con questa ricetta partecipo al primo contest sulla prima colazione indetto da La Erika in cucina :-)

 

 Il mio primo contest

 

Pagine:1234567»