Browsing "libri e fumetti"
Ago 17, 2012 - libri e fumetti    10 Comments

I venerdì del libro (95°): IL GIARDINO DI PIETRA

Cara Lilli,

oggi per aderire all’iniziativa di HomeMadeMamma ti parlo di un giallo che ho letto quest’estate dopo averlo acquistato al supermercato in offerta a € 3,99 (ma comunque era già un’edizione economica di per sè, della collana Superpocket): si tratta de IL GIARDINO DI PIETRA dello svedese Kjell Eriksson.

L’ho preso “a scatola chiusa” cioè senza mai averne sentito parlare, giusto perchè mi ha colpito il titolo e la quarta di copertina mi ha stuzzicato, ma poi leggendolo non mi ha convinta del tutto.

La trama te la copio da anobii:

<< Una calda giornata di giugno, Josefin Cederén cammina con la figlia Emily lungo la strada di un quartiere residenziale di Uppsala, quando improvvisamente una macchina le investe con violenza, uccidendole. Quello stesso giorno, scompare Sven-Erik Cederén, marito e padre delle due vittime, ora principale sospettato del duplice omicidio. Ma davvero si è trattato di un dramma privato? E possibile che un uomo arrivi ad annientare la propria famiglia? Alla guida delle indagini, Ann Lindell, trentacinque anni, da quindici all’anticrimine di Uppsala, non ne è del tutto convinta. C’è anche un’altra pista che si fa strada: Cederén potrebbe essere coinvolto in un clamoroso scandalo farmaceutico internazionale. Impegnata nelle ricerche con la determinazione che la distingue, Ann intanto sente sempre più forte il desiderio di una vita normale, ma proprio quando è convinta che le cose comincino a girare nel verso giusto, si trova improvvisamente davanti a una scelta decisiva che rimette tutto in discussione.>>

Le premesse per un buon poliziesco più o meno ci sono tutte, ma il fatto è che il ritmo della narrazione mi è parso a tratti un pò lento, così da togliere mordente alla storia, e il personaggio di Ann Lindell non mi ha conquistato, forse perchè non l’ho ben capito.

Però l’intreccio non è male, ci sono spunti interessanti e abbastanza originali. A me che sono una che ama il giallo fa sempre piacere leggere scrittori diversi dai soliti classici e ampliare quindi la conoscenza del genere.

Posso dirti ad ogni modo che, come si legge sulla quarta di copertina, Kjell Eriksson ha ricevuto dalla polizia di Stoccolma un riconoscimento per l’autenticità e l’impegno del suo racconto. Quindi, come ti dicevo, non si tratta di una lettura sprecata, in definitiva.

 

libro,lettura,poliziesco,giallo,kjell eriksson

 

<< “Ann Lindell?” chiese un incerta voce di donna. “Si, sono io”. “Ho alcune informazioni du Sven-Erik Cederén”. E’ la sua amante pensò Ann. Ne sono certa. “Si…” “Non si è suicidato”.”Chi parla, scusi?” “Non ha alcuna importanza”. >>

 

I venerdì del libro su altri blog:

 

Ago 10, 2012 - libri e fumetti    14 Comments

I venerdì del libro(94°): GIOCA E IMPARA CON PEPPA PIG -Hip hip urrà per Peppa!

Cara Lilli,

sono un pò meno presente sul web in questi giorni, ma è soprattutto il caldo a togliermi energie e voglia di impegnarmi a scrivere post o commentare quelli degli altri.

Comunque oggi è venerdì e torno ad aderire all’iniziativa di HomeMadeMamma e voglio proporti un simpatico libro che mio marito ha comprato per la monella prima delle vacanze e che è diventato il suo passatempo preferito (è il suo primo pensiero appena si sveglia al mattino!!)

Si tratta di un libretto edito da Giunti Kids: GIOCA E IMPARA CON PEPPA PIG – Hip hip urrà per Peppa!

La cosa carina è che tramite i personaggi del cartone animato amato da tanti bambini (e la mia monella non fa eccezione!) i piccoli lettori possono divertirsi e allo stesso tempo prendere confidenza con concetti basilari come quelli degli opposti (grande-piccolo, sporco-pulito, felice-triste, pieno-vuoto e così via), ma anche imparare paroline semplici in inglese, giocare con i numeri, le lettere dell’alfabeto e i colori.

In più ci sono anche degli adesivi carini da staccare e posizionare nei giusti posti tra le pagine del libro.

Insomma: credo che sia un allegro e utile passatempo, indicato dai 3 anni in poi.

Gioca e impara con Peppa Pig. Hip hip urrà per Peppa! Con adesivi

 

I venerdì del libro su altri blog:

  

I venerdì del libro (93°): STORIE DI CINEMA A VENEZIA

Cara Lilli,

ero troppo curiosa e così ho subito letto il libro che mi ha spedito in regalo Monica:), alias Unconventional Mom (che ringrazio anaocra!) e oggi te ne parlo per seguire come sempre l’iniziativa di HomeMadeMamma.

Il libro è STORIE DI CINEMA A VENEZIA di Irene Bignardi (critico cinematografico), edito dal Consorzio Venezia Nuova, e in 20 capitoli racconta 20 diverse storie di film che hanno un legame con la città lagunare, perchè vi sono ambientati dal vivo o tramite ricostruzione sul set.

E’ stato interessante scoprire aneddoti e curiosità varie sulla stesura della sceneggiatura, sulla scelta degli attori, sulle difficoltà delle riprese o della distribuzione… Insomma, dietro le quinte che magari non sono noti al grande pubblico e che invece hanno segnato il destino dei film citati.

Si parla di film come “Senso” di Luchino Visconti, “Il Mercante di Venezia” di Michael Radford, “Anonimo Veneziano” di Enrico Maria Salerno, “Pane e tulipani” di Silvio Soldini, giusto per fare qualche titolo.

Una lettura originale, che mi è piaciuta. Solo in due o tre casi, forse perchè si parlava di film che non ho mai visto e che neppure conoscevo di nome (come ad esempio “Eva” di Joseph Losey) ho trovato meno scorrevole il capitolo.

Una cosa positiva di questo libro, poi, è che, essendo i capitoli totalmente staccati l’uno dall’altro e piuttosto brevi, se si ha poco tempo a disposizione si può leggere tranquillamente un pò alla volta senza doversi interrompere nel bel mezzo di una storia 🙂

Quello che però non so è dove sia possibile trovarlo, perchè non credo sia in vendita presso le classiche librerie…

regali,libro,cinema,t-shirt

<<Alla ricerca di un mondo diverso, che fosse estraneo alla dimenticata Rosalba, un mondo di cui la casalinga di Pescara non sospettasse neppure l’esistenza, la prima idea che vennea Soldini fu di girare a Marghera. Ma Marghera si rivelò molto diversa da come la pensavano il regista e la sua sceneggiatrice. Poi entrò in campo Mestre. Altra pista falsa. Solo dopo un giro di una settimana nelle zone segrete di Venezia, condotto per mano da uno scrittore veneziano, Roberto Ferrucci, […] Silvio Soldini scoprì la sua Venezia.E “Pane e tulipani” prese forma.>>

 

I venerdì del libro su altri blog:

 

Un graditissimo pacco-regalo!

Cara Lilli,

venerdì il postino ha recapitato a casa mia un pacchetto molto speciale proveniente da Venezia che ha rallegrato la giornata non solo a me ma anche alla mia monellina riccioluta. Il mittente era la carissima Monica:), alias Unconventional Mom, che ha voluto omaggiarci di due cose molto belle!  Eccole: 

 

regali,libro,cinema,t-shirt

Questo libro ha fatto felice me! Lo leggerò presto e lo recensirò per il Venerdì del Libro prossimamente 😉 deve essere molto interessante, racconta aneddoti e retroscena di film girati a Venezia o che hanno comunque riferimenti alla città lagunare.

 

regali,libro,cinema,t-shirt

regali,libro,cinema,t-shirt

E questa deliziosa t-shirt (fotografata fronte-retro!) ha fatto felice la monella, naturalmente! Ha guardato il disegno e ha subito detto “Farfalla!”

E la cosa più bella è che la realizzazione di questa maglietta è stata curata “a sei mani” perchè oltre a Monica:) hanno collaborato attivamente le sue due figliolette, chi prestando le proprie manine per le impronte che fanno da ali alla farfalla, chi prestando le dita per il corpo della farfalla e per scrivere la frase “I belive I can fly” davvero incoraggiante e bellissima!

La ciliegina sulla torta è stata ricevere insieme ai regali una lunga lettera di Monica:)….che gioia!! Che belle le lettere cartacee, che nostalgia!! Io come la mia cara Unconventional Mom sono una grafomane incallita e ho sempre intrattenuto scambi epistolari fin da piccola con amici e parenti lontani da me, ma anche con persone che potevo vedere facilmente ma a cui magari volevo comunicare cose intime e delicate, che poi restassero, fossero in qualche modo tangibili (verba volant, scripta manent….si sa!).

Insomma…se ne sentono di cotte e di crude sui pericoli di intenet, ma per fortuna a volte il web può essere proprio un bel posto, Lilli! Si possono fare incontri importanti, interessanti, creare legami sinceri, alimentando amicizie e affetti pur se da lontano e non conoscendosi di persona.

Monica:) è uno di questi incontri…e sono tanto felice di questo!

Grazie a lei, grazie alle sue bellissime bimbe…GRAZIE DI CUORE!!!

 

Nota aggiunta il 17/07/2012: ma si è capito che la t-shirt è per la monella? E’ un regalino creato espressamente per la mia cucciola, ora che andremo a mare farà faville con questa magliettina!!!

 

Lug 13, 2012 - libri e fumetti    22 Comments

I venerdì del libro (92°): HELLO KITTY – Il libro puzzle

Cara Lilli,

oggi per aderire all’iniziativa di HomeMadeMamma ti presento un simpatico libro-gioco che mio marito ha comprato tempo fa per la nostra monella, che ama molto Hello Kitty: si tratta di HELLO KITTY- IL LIBRO PUZZLE, edito da EdiBimbi, un libro cartonato che ha la particolarità di avere 5 pagine con puzzle incorporati (ognuno da 12 pezzi abbastanza grandi),rappresentanti la famosa gattina in veste di contadina, pasticciera, gelataia… Sotto ogni puzzle c’è riprodotta l’immagine a colori da ricostruire, per facilitare il compito ai piccoli lettori (o in questo caso più probabilmente alle piccole lettrici!).

La cosa simpatica è che sulle pagine che fanno da retro a quelle con  i puzzle si parla di “Verdure in quantità!”, “Frutta, che passione!”, “Dolci, che golosità!” e “Gelati per tutti i gusti!” con anche dei suggerimenti per preparare semplici ma sfiziose pietanze buone e colorate: le verdure “creative”, la macedonia, la crema con gocce di cioccolato, i ghiaccioli alla frutta.

Insomma, è un libro carino 🙂

<< Un primo, grande cartonato per leggere e giocare con i puzzle di Hello Kitty! Età di lettura: da 3 anni. >>

 

I venerdì del libro su altri blog:

 

Pagine:«1234567...23»