Browsing "Feste e ricorrenze"

Vent’anni (23 maggio 1992-2012)

Cara Lilli,

ieri sera, dopo la visione del film-TV “I 57 giorni” con un Luca Zingaretti straordinario come e più di sempre nel ruolo del giudice Paolo Borsellino, mi sono coricata con uno strano sentimento nell’anima come mi capita spesso quando vedo cose del genere.

Un sentimento molto contraddittorio.

Avevo come un vuoto dentro…la netta percezione di quanto si è impotenti davanti a tragedie come quelle narrate nel film.  Il lato umano di quelle vicende (il figlio di Borsellino che davanti alla bara di Falcone prega affinchè suo padre non faccia la stessa fine, la figlia Lucia che va a dare un esame all’università due giorni dopo l’attentato di Via D’Amelio sapendo che suo padre diceva che ognuno deve fare la sua parte…) mi ha come sempre colpito, come uno schiaffo in pieno viso che lascia il segno.

Ma avevo anche come un senso di consolazione, incredibile a dirsi. Esistono uomini così. Ecco. Fino a quando esisteranno uomini (e per uomini intendo persone, indipendentemente dal sesso) di questa levatura morale, di questa integrità, con questa voglia di crederci, di cambiare le cose, uomini che amano la Vita tanto da mettere in gioco la propria di vita…fino a che esisteranno uomini così c’è ancora speranza.

E oggi sono 20 anni dalla strage di Capaci. 

Di Giovanni Falcone, altro uomo di immenso valore, amico prima ancora che collega di Borsellino, si trovano tante immagini in rete, ma ce n’è una che non conoscevo e che ho notato oggi su qualche blog qua e là.

Questo sorriso buca il monitor. Questo sorriso è probabilmente uno dei più belli e veri che io abbia mai visto. Fatto da un uomo come Falcone, nelle sue condizioni estreme di difensore della legalità con sulle spalle il peso di una risaputa condanna morte da parte della mafia, è un sorriso che non può non trasmettere speranza.

Grazie, giudice Falcone, per averci regalato questo sorriso che parla al cuore e alla coscienza di ognuno.

 

Mag 13, 2012 - Feste e ricorrenze, Figli    21 Comments

Doni e poesie per la Festa della Mamma!

Cara Lilli,

ecco i doni che ha preparato la monella (si, ok…con l’aiuto delle maestre, ma questo è un dettaglio…!!!) per la festa della mamma:

 

Borsa della spesa.jpg

 Che belle manine colorateeeeeee!!! Questa borsa della spesa me la invidieranno tutti al supermercato 🙂

 

Segnalibro.jpg

 Per una mamma accanita lettrice come me un segnalibro è adattissimo!!!

 

Il tutto corredato da due brevi ma dolci poesie che la monella ha imparato e che, come per la Festa del Papà, ha recitato con un pò di aiuto da parte mia….che emozione!

 

La mia mamma

La mia mamma è come il cielo

tanto azzurro nel sereno.

La mia mamma è come il mare

quando è placido e tranquillo.

La mia mamma è la mia luna

che la notte mi accompagna.

La mia mamma è come il sole

che dà luce e dà calore.

 

La tua festa

Oggi è la tua festa,
ti offro baci e fiori,
grazie, mamma,
per il tuo immenso amore.
Stringimi forte al cuore,
la vita insieme è bella:
io sarò il tuo cielo azzurro,
tu sarai la mia stella.

 

 

Auguri a tutte le mamme!

Flashback: 3,2,1…si comincia!

<< Ebbene si…si comincia!

C’è una persona che sorriderà leggendo questo post e scoprendo che mi sono finalmente decisa ad aprire un blog tutto mio il giorno dopo aver saputo che lo aveva fatto lei…è un’amica speciale, lei capirà!!

Perchè questo blog? Beh….fin da bambina ho avuto un diario che ho continuato a scrivere crescendo e che quindi è cresciuto con me fino a che mi sono sposata (quindi dai 9 anni circa ai 33) e l’amica immaginaria a cui indirizzavo i miei pensieri si chiamava Lilli…così ora capirete anche il perchè del titolo del blog :)!!!

Insomma….da quasi 4 anni non ho più scritto il diario, un pò per mancanza di tempo un pò perchè mi sembrava diventato superfluo…ma ho capito adesso che non è così: mi manca il mio dialogo con Lilli, uno spazio tutto mio dove dare libero sfogo ai miei pensieri, alle mie rifessioni, alla mia fantasia…

Quindi eccomi qui: riprendo a scrivere (che è la cosa che forse amo di più, insieme al leggere e al cantare) e lo faccio in modo più moderno, in un blog 😉

Se mai qualcuno avrà la pazienza e la benevolenza di leggere ciò che scriverò sarò contentissima, ma se così non fosse…pazienza! Avrò comunque ripreso il filo diretto con la mia anima e con la mia mente :)!!!>>

 

Cara Lilli,

ricordi queste parole? Si, questo è il mio PRIMISSIMO POST, datato 1 MAGGIO 2010…e ciò significa che OGGI sono trascorsi esattamente 2 ANNI da allora!!!

Questo SECONDO COMPLIBLOG è un piccolo grande traguardo che mi emoziona perchè io metto me stessa in ciò che scrivo e quindi constatare che dopo tutto questo tempo la mia “creatura” è cresciuta, che si sono aggiunti man mano tanti amici che mi seguono con affetto e che ringrazio di cuore e soprattutto constatare che la mia voglia di continuare questo cammino non è scemata, anzi è aumentata mi rende felice!

Perciò io vado avanti e tu, carissima Lilli, amica immaginaria di sempre, sarai ancora il tramite per esternare i miei pensieri sparsi su amore, figli, libri, musica, ricette… 🙂

 

Apr 11, 2012 - Feste e ricorrenze, ricordi    24 Comments

Uno scritto trovato per caso lì dove il tempo si è fermato

Cara Lilli,

permettimi di copiarti uno scritto trovato per caso cercando dei documenti, lì dove il tempo si è fermato. Si tratta di non molte righe, scritte su un mezzo foglio riclicato, anche un pò strappato male lungo il bordo.

E’ stato un tuffo al cuore trovarmelo tra le mani e leggerlo. Mi ha emozionato e commosso. Risale al periodo della mia prima gravidanza, quando ancora non si sapeva il sesso della creatura che portavo in grembo (la monella).

La scrittura è segnata dalla malattia e dal tremore incontrollabile della mano, ma è chiaramente una scrittura a me tanto cara, quella di mia madre…

 

19 marzo 2007, San Giuseppe – ore 06,30

Il Signore mi consente, dopo parecchio tempo – vari mesi – di scrivere qualcosa…

All’alba, nei giorni scorsi, mi ha accolto il canto armonioso di alcuni uccelli (non so il loro nome) che conversano tra di loro… Mi viene da pensare che lodino il Creatore per il nuovo giorno.. Non può essere che questo il tema perchè penetra direttamente nell’anima portandovi letizia…

Intanto all’orizzonte di fronte a me una fascia gialla prende gradatamente colore più intenso, di annuncio del sole, e consola…

Il primo moto è quello di ringraziare per questo balsamo sulle ferite che continuo a portare. E’ tempo di sofferenza per tutta l’umanità: occorre accettare e offrire, per non far perdere le grazie legate al dolore accettato e offerto… Il resto lo fa Dio e di certo è dosato secondo le spalle di ognuno. La forza necessaria ci è data nell’attimo presente – nè prima nè dopo. E tutto si alleggerisce…

Chiedo a San Giuseppe una protezione speciale per tutta la mia famiglia e per ognuno dei miei cari, a partire dal più inerme: il bimbo di Maristella! Perchè porti ai suoi genitori la gioia della vita che ancora il Signore dona a chi gliela chiede, gratuitamente.

Intanto un pò di grigio ha smorzato la luce gialla, ma io l’ho vista e so che è là, in attesa di illuminare chiunque guarda con gli occhi della Fede…

 

Oggi è giusto un anno che sei partita per il Cielo, mammina mia.

Mi manchi sempre, ogni giorno.

Saresti orgogliosa dei progressi fatti dalla monella…ed io pagherei per sentirti chiamare “nonna Bia” da lei, ora che è in grado di farlo. 

Saresti orgogliosa del monellino, che appena appena hai conosciuto, che oramai cammina…e io pagherei per vederlo venirti incontro nel lungo corridoio di casa tua con le braccine spalancate.

Ma tanto lo so che tu ci guardi da Lassù, insieme a papà. Ci credo, perchè quella luce di cui tu parlavi l’ho vista anche io in tante albe e so che è là anche se a volte il grigio sembra smorzarla…

 

NOTA: con questo post partecipo al POSTorming di aprile di HomeMadeMamma

 

Apr 7, 2012 - Feste e ricorrenze    24 Comments

Serena Pasqua!

Cara Lilli,

questa Santa Pasqua vorrei fosse serena e gioiosa per tutte le persone, anche se so che non è possibile perchè la sofferenza e le difficoltà fanno parte della vita di molti…anzi della vita di tutti, prima o dopo.

Comunque, il mio augurio è che ognuno possa trovare uno spunto di riflessione e un attimo di pace, possibilmente insieme ai propri cari.

Io per questa Pasqua avrò accanto almeno tre tra le persone che amo di più al mondo e ringrazio il Signore perchè questa potrebbe sembrare una cosa scontata ma non lo è… 

E’ un dono che non voglio sprecare.