I venerdì del libro (93°): STORIE DI CINEMA A VENEZIA

Cara Lilli,

ero troppo curiosa e così ho subito letto il libro che mi ha spedito in regalo Monica:), alias Unconventional Mom (che ringrazio anaocra!) e oggi te ne parlo per seguire come sempre l’iniziativa di HomeMadeMamma.

Il libro è STORIE DI CINEMA A VENEZIA di Irene Bignardi (critico cinematografico), edito dal Consorzio Venezia Nuova, e in 20 capitoli racconta 20 diverse storie di film che hanno un legame con la città lagunare, perchè vi sono ambientati dal vivo o tramite ricostruzione sul set.

E’ stato interessante scoprire aneddoti e curiosità varie sulla stesura della sceneggiatura, sulla scelta degli attori, sulle difficoltà delle riprese o della distribuzione… Insomma, dietro le quinte che magari non sono noti al grande pubblico e che invece hanno segnato il destino dei film citati.

Si parla di film come “Senso” di Luchino Visconti, “Il Mercante di Venezia” di Michael Radford, “Anonimo Veneziano” di Enrico Maria Salerno, “Pane e tulipani” di Silvio Soldini, giusto per fare qualche titolo.

Una lettura originale, che mi è piaciuta. Solo in due o tre casi, forse perchè si parlava di film che non ho mai visto e che neppure conoscevo di nome (come ad esempio “Eva” di Joseph Losey) ho trovato meno scorrevole il capitolo.

Una cosa positiva di questo libro, poi, è che, essendo i capitoli totalmente staccati l’uno dall’altro e piuttosto brevi, se si ha poco tempo a disposizione si può leggere tranquillamente un pò alla volta senza doversi interrompere nel bel mezzo di una storia 🙂

Quello che però non so è dove sia possibile trovarlo, perchè non credo sia in vendita presso le classiche librerie…

regali,libro,cinema,t-shirt

<<Alla ricerca di un mondo diverso, che fosse estraneo alla dimenticata Rosalba, un mondo di cui la casalinga di Pescara non sospettasse neppure l’esistenza, la prima idea che vennea Soldini fu di girare a Marghera. Ma Marghera si rivelò molto diversa da come la pensavano il regista e la sua sceneggiatrice. Poi entrò in campo Mestre. Altra pista falsa. Solo dopo un giro di una settimana nelle zone segrete di Venezia, condotto per mano da uno scrittore veneziano, Roberto Ferrucci, […] Silvio Soldini scoprì la sua Venezia.E “Pane e tulipani” prese forma.>>

 

I venerdì del libro su altri blog:

 

I venerdì del libro (93°): STORIE DI CINEMA A VENEZIAultima modifica: 2012-07-20T07:30:00+00:00da maris-73
Reposta per primo quest’articolo

14 Commenti

  • In effetti deve essere più significativo se i film li hai visti. Comunque ribadisco il mio amore per Venezia!

  • mi hai incuriosito molto con qs libro, peccato non sia così accessibile al grande pubblico!

    il film “pane e tulipani” mi è piaciuto tantissimo, grazie per il breve estratto!

    buon weekend!
    baci Cinzia

    • Infatti, la reperibilità del libro credo sia scarsa….magari si può chiedere a Monica:) se sa come averne una copia!

      Anche a me Pane e Tulipani è piaciuto molto, mi ha fatto sognare un pò, è un film tenero e non banale 🙂

      Ciao e alla prossima!

  • Lo so che il mio commento non è pertinente al post ma passavo di qua per farti un saluto per mandarti un abbraccio sincero…
    Perdona la mia assenza amica mia,nonstante tutto io ti penso anche perchè credo tu sia stata l’unica ad aver capito cos’ho passato…
    Ti auguro un’intensa estate con il tuo lui e i tuoi monelli…
    Un abbraccio fortissimo

    • Betty, tesoro, non scusarti perchè capita a tutti un momento un pò così…e si, credo proprio di aver compreso il tuo “vissuto” di poco tempo fa, l’ho provato anche io in passato sulla mia pelle e per questo ti sono vicina.
      Animo! Sarà una bellisisma estate, lo sento 🙂 e come ti ho detto già da te, sono felice che tu parta on the road per arrivare in quel della Sicilia: aspetto il resoconto alla tua maniera appena rientri, ok?
      Ricambio il tuo abbraccio con affetto sincero!!!

  • Anche per te una chicca 🙂 Mi era già piaciuto quando ne aveva parlato Monica, ribadisco e mi dispiaccio per la scarsa reperibilità…
    ps: non siamo in vacanza, siamo qui per il lavoro di mio marito… 🙂 ciao!

    • Come dicevo a Cinzia (Smile1510) forse Monica:) potrebbe dare una dritta per avere il libro!

      Avevo letto da te che siete lì per il lavoro di tuo marito, però diciamo che essendo lontana da casa mi sembrava comunque un pò una specie di “vacanza”…. 🙂

  • Interessante e soprattutto molto originale l’oggetto ed il taglio del libro che descrivi.
    Confermo e ribadisco anch’io il mio smisurato amore per la città di Venezia.
    Buon fine settimana,
    Michela

    • Credo che Venezia susciti queste sensazioni e questo amore un pò in ognuno di noi, è troppo particolare e splendida per non essere amata 🙂
      Il libro vale la pena leggerlo, davvero interessante.
      Buona domenica Michela e alla prossima occasione!

  • Grazie, molto bello questo libro sul backstage di quest’evento così importante, mi incuriosisce molto! Jessica

    • Ci sono tante piccole-grani curiosità sui film citati e su altri film che non ho nominato (ripeto, sono 20 diversi film) e questo rende particolare e interessante il libro!
      Ciao Jessica, grazie del passaggio 🙂

  • Proprio ieri sera parlavamo di Venezia….pensavamo di fare la gita di un giorno con l’oratorio…….
    Il libro deve essere veramente interessante!
    Un abbraccio forte
    Anna

    • Non so se ci sei mai stata a Venezia, comunque è una città che almeno una volta nella vita devi vedere assolutamente!
      Ciao, un bacione!

Lascia un commento