giu 28, 2012 - Ricette di cucina    8 Comments

Tranci di pesce spada alla piastra

Cara Lilli,

lo sai, io non mangio molto volentieri il pesce e ancor meno volentieri lo cucino, ma devo dire che amo il pesce spada (forse perchè sa poco di…pesce!) e in particolare mi piace cucinarlo assai semplicemente, ossia cotto alla piastra con un condimento fresco e profumato.

Sicuramente molti lo prepareranno allo stesso modo o con qualche piccola variante…comunque, ecco ciò che adopero io per questa ricetta:

 

- tranci di pesce spada

 

e per il condimento:

- olio

- limone

- sale

- prezzemolo (ci vuole, ma io non lo avevo quando ho scattato la foto)

- origano

- capperi sotto sale (da risciacquare sotto l’acqua corrente)

 

Preparo l’emulsione con tutti gli ingredienti, bagno i tranci di pesce spada e li metto in frigo ad insaporirsi per un paio d’ore in un piatto coperto dalla pellicola trasparente.

Al momento della cottura, li posiziono sulla piastra ben calda e li faccio cuocere per una decina di minuti o poco più, girandoli a metà cottura.

Una volta messi nei piatti li bagno ancora con un pò di emulsione….e voilà  pronti per essere mangiati!

 

 

ricette,secondi piatti,pesce spada

 

 Buon appetito, Lilli!

8 Commenti

  • Eccomi ritornata, finalmente posso visitare d nuovo i vostri blog!! Freschissimo e delizioso questo piattino perfetto per me che invece adoro il pesce! :D

  • Carissima, a me e Gigi piace moltissimo il pesce e quando trovo il pesce spada fresco lo prendo sempre e lo cucino più o meno come te, cioè metto tutto quello che hai detto ma non l’olio, questo condimento lo metto a crudo sul pesce già cotto, quindi nel piatto, sai perchè ? Per il semplice motivo che quando lo arrostisci l’olio schizza poco poco ma da tutte le parti e …….io faccio di tutto per non lavorare troppo. Difatti non mettendo prima l’olio il fornello rimarrà perfettamente pulito…………..non ti pare ?
    Poi un’altra cosa, i capperi non li ho mai messi, ma adesso naturalmente adotterò la tua ricetta per intero, ok ?
    Un abbraccio e buona serata
    Elena

    • In effetti l’olio schizza un bel pò, hai proprio ragione…magari tu userai i capperi come suggerisco io e io userò poco o niente olio prima della cottura come consigli tu, cara Elena!!
      Un bacione!

  • io il pesce spada non lo riesco proprio a mangiare…peccato: il tuo piatto ha un’ aria davvero invitante!
    Baci Baci

    • Pensa che invece è uno dei pochi pesci che io mangio, Elena! Ma si sa, i gusti variano da persona a persona :-)
      Ciao cara, buon pomeriggio!

  • Ottima l’idea dei capperi,l’adotterò senz’altro.E’ vero che l’olio sporca il piano di cottura, ma io adoro lo spada marinato!
    Nella marinatura metto anche una polverina verde che si trova in Austria e Germania ed è apposita per il pesce.Se ci andate….non lasciatevela scappare.
    Non ricordo il nome, ma basta che diciate “fur fische” e ricordarvi che è quella verdina.

    • Grazie di essere passata di qui! Quando rientro dal mare verrò da te a ricambiare la visita con un pò di calma,
      In Germania ci sono degli zii di mio marito, chissà…magari posso chiedere a loro se me la spediscono ;-)
      Ciao!

Lascia un Commento