Giu 6, 2012 - Feste e ricorrenze, Figli    11 Comments

Una bella (e disorganizzata) manifestazione

Cara Lilli,

come promesso voglio raccontarti qualcosa della manifestazione musicale a cui ha preso parte la mia monella riccioluta sabato scorso.

Essendo oramai non più contagiosa la piccola ha potuto cantare nel grande coro formato dai bambini della scuola dell’infanzia (di tutte e tre le sedi del paese) nell’ambito della manifestazione organizzata in occasione dei festeggiamenti per il Santissimo Salvatore, a cui hanno partecipato anche alunni delle scuole elementari e medie.

La monella era entusiasta delle canzoncine (sei) scelte dalle maestre e le aveva imparate tutte! Era un pò “stralunata” (ma in senso buono, cioè era come incantata) all’inizio quando sono saliti tutti sul palco con tante luci e con la piazza gremita di pubblico, ma non ha avuto timore, nè si è messa a fare capricci, nè peggio ancora ha pianto (mentre altri compagnetti suoi un pò lo hanno fatto) anzi si è divertita tantissimo! Questo per me è una cosa positiva davvero, dimostra quanto sia maturata e sia diventata più gestibile.

Peccato che una delle maestre se l’è portata vicino a lei ad una delle estremità del palco in un posto dove io quasi non riuscivo a vederla da dove mi trovavo e per via della folla accalcata che c’era, con l’ingombro del passeggino in cui dormiva beatamente il monellino (nonostante il frastuono!), non ho potuto spostarmi più di tanto…ma pazienza!

Comunque…tutto bello, tutto simpatico, ma il problema della serata è stata la disorganizzazione, Lilli. Ti spiego: già il fatto che si sia fissato l’orario di inizio alle 21 è stato secondo me un errore, perchè i bambini della scuola dell’infanzia sono piccini e magari a quell’ora hanno sonno, poi naturalmente c’è stato il classico ritardo fisiologico, per cui hanno iniziato in realtà alle 21:15. Poi ci sono state quattro presentazioni (inutili perchè pressocchè uguali) da parte di un’organizzatrice, una maestra, il dirigente scolastico e un presentatore vero e proprio di una TV irpina e dunque il coro è partito alle 21:35 circa.

Poi, incredibile a dirsi, dopo le prime due canzoncine dei piccoli, che è successo? C’è stato l’inserimento di sette (e dico sette) brani musicali al pianoforte da parte di ragazzini delle scuole medie, mentre i piccoli stavano seduti sul fondo del palco ad aspettare (e ad annoiarsi e cominciare a dare segni di irrequietezza e stanchezza). Con che criterio hanno fatto questo programma gli organizzatori? Ci è voluta quasi mezz’ora perchè i bambini potessero ricominciare ad esibirsi con le altre quattro canzoncine. E ovviamente si sono fatte le 22:30 circa.

A questo punto i piccini hanno ricevuto in dono ognuno una medaglia col Santissimo Salvatore e con incisa sul retro la data della manifestazione, hanno salutato il pubblico e sono scesi dal palco. Quindi hanno suonato di nuovo dei ragazzi delle medie, stavolta violinisti.

Pensa tu che gli alunni delle elementari hanno dovuto aspettare che anche questo gruppo terminasse prima di pter cominciare le loro esibizioni. Eppure sono piccoletti anche loro, non mi sembra che salire sul palco alle 23 fosse l’ideale, no?

Poi c’erano ancora ragazzini delle medie, che suonavano il sassofono e le percussioni.

La cosa più assurda era che teoricamente alla fine di tutte le esibizioni, alunni di scuola dell’infanzia, elementari e medie avrebbero dovuto cantare tutti insieme “Amico è” di Dario Baldan Bembo, che tra l’altro alla monella piace tantissimo. E va beh…certo!!! Hanno terminato a mezzanotte…e infatti, la cosa è sfumata perchè erano rimasti in pochi, causa sonno irrefrenabile… 🙁

Dico io, ma ci voleva un mago per capire che una manifestazione del genere avrebbe dovuto aver luogo nel pomeriggio? Certo, in definitiva non è andata male, ma poteva andare meglio e soprattutto poteva concludersi in modo degno, con il grande coro finale che invece è saltato.

Che vuoi farci, Lilli? Io sono comunque molto contenta per come ha affrontato questo evento la monella, dovevi vederla quanto era felice….amore della mamma sua!!! Per me alla fine conta solo questo 🙂

 

Una bella (e disorganizzata) manifestazioneultima modifica: 2012-06-06T17:49:00+00:00da maris-73
Reposta per primo quest’articolo

11 Commenti

  • ciao Maris
    mentre leggevo mi stavo proprio chiedendo perchè una così bella festa non era stata fatta nel pomeriggio!!! i bambini sia della scuola dell’infanzia sia della scuola primaria dopo un po’ crollano … è solo normale!!! sono contenta però che la piccola monella abbia partecipato con entusiasmo … un abbraccio Patrizia

  • Hai perfettamente ragione, anzi io sono indignata………..non si può fare una cosa sismile con dei bambini piccoli…….NON SI PUO’…………..Ma purtroppo so che ci sono in genere gli interessi (che non sono per forza economici ) di alcuni a prevalere sul BENE della moltitudine……………e non voglio più dire niente perchè davvero rimango a bocca aperta.
    Sono invece molto felice di vedere come la tua bella figliletta va avanti e migliora sempre di più, come vedi i tuoi sforzi stanno avendo un effetto SORPRENDENTE perchè l’evoluzione di questa riccoluta bimba è continua e vELOCE !!!!!!!!
    Ti abbraccio e AUGURI……..AD MAIORA …………………….

  • Bella “Amico è”,
    è quella che fa “e l’amico è qualcosa che più si è meglio è….”?????
    però in effetti abrebbero potuto organizzarla al pomeriggio….e brava la tua monellina

  • effettivamente l’orario non ha di certo aiutato…nel pomeriggio sarebbe stato meglio!
    complimenti alla monella canterina!
    baci baci

  • Sono stati bravi i bambini a stare bravi fino a quell’ora! E brava la Monella felice, questo in effetti conta.

  • ciao Maris,
    in casa siamo reduci da tre saggi, da pari età della monellina alla 5° elementare (mi sono incluso perchè la lunga preparazione e l’incertezza per l’esito che caratterizza ogni anno scolastico l’avvicinarsi di questi spettacolini è vissuta da mia moglie Lina con un ansia che si “taglia col coltello” e quindi io devo sforzarmi di fare il bravo assistente ai lavori di preparazione…).
    Comunque, manifestazioni di questo genere, già presentano problemi di giorno per l’ingestibilità (che pur diventa spettacolo) dei bimbi, ma almeno la tortura del sonno dovrebbe essere evitata.
    Anche mia moglie leggi tutti i tuoi post e ti assicura che la monella ha già messo la freccia su molte capacità espresse quotidianamente dai suoi allievi.

    Abbraccio a tutti. robi

    • Un grazie speciale a tua moglie Lina, caro Robi, per avere la pazienza di leggere i miei post e per ciò che ha detto in merito alla mia monellina: è incoraggiante e ne sono felice!

  • Gioisco con te per i costanti progressi della tua piccola! E con te mi rammarico per quanto succede da te e non solo a fine anno scolastico… quando “l’educazione” lascia spazio all”organizzazione” con i piccoli e grandi casini che ne derivano. 🙁

  • … capisco la tua gioia e soddisfazione, ma mi viene da chiedermi (avendo un bimbo che fino al settembre alle 20:30 crollava dal sonno) gli organizzatori hanno/mai avuto bambini piccoli? Non mi spiego certe cose… Buon week-end!

  • @ TUTTI: sono felice di leggere che il mio pensiero in merito alla disorganizzazione dell’evento è comune al vostro!! Non sono io la strana, dunque…sono strani quelli che hanno organizzato la manifestazione 😉

  • Che bello leggere queste belle notizie sulla piccola monella 🙂
    in effetti l’orario di inizio non è stata un grande idea, però la tua monellina si è divertita e questo alla fine è la cosa importante 🙂

    un bacio grande maris e scusami davvero per la latitanza che purtroppo durerà ancora 🙁

Lascia un commento